Percorso formativo sulla memoria

"Storia e memoria della guerra e della resistenza: temi, problemi, questioni aperte". E' il titolo del percorso formativo, suddiviso in due parti, che si svolgerà il 25 novembre e il 4 dicembre prossimo, organizzato dal Comune di Massa.
L'appuntamento del 25, in programma dalle ore 15 alle 18 a Palazzo Bourdillon, prevede una "lezione" del professor Paolo Pezzino, docente di Storia Contemporanea presso l'Università degli Sudi di Pisa, agli insegnanti delle scuole medie inferiori del nostro territorio che hanno dato la loro adesione all'iniziativa. Un vero e proprio corso di formazione che rientra nel progetto "Un percorso europeo sui Sentieri della Memoria" per il quale, lo ricordiamo, nell'aprile di quest'anno l'onorevole Elena Cordoni, assieme all'Ufficio Politiche Comunitarie aveva lavorato per partecipare al bando della "Commissione Europea - Istruzione e Cultura", il cui fine è quello di ricordare, tramite la costruzione di percorsi fisici, didattici e multimediali, il periodo storico compreso tra il 1942 e il 1945, nonché il sacrificio della popolazione civile durante la seconda guerra mondiale, offrendo momenti di riflessione per le nuove generazioni. Un progetto giudicato interessante dalla Commissione europea che ha ammesso al finanziamento il Comune di Massa per una cifra di 90.000 euro; progetto che prevede da una parte un partenariato con la città polacca di Nowy Sacz con la quale è stato suggellato un patto di gemellaggio nel 2007, dall'altra l'individuazione di luoghi significativi del nostro territorio teatro di eccidi, resistenza, bombardamenti ed una conseguente cartellonistica in due lingue; la realizzazione di una sezione all'interno del sito del Comune di Massa dedicata ai percorsi della memoria; l'installazione di postazioni audiovisive in luoghi simbolo della città, come ad esempio la sede museale dell'Anpi; la creazione di una rete internazionale con i Paesi europei che hanno avuto vittime nell'eccidio delle Fosse del Frigido; l'attuazione di una offerta formativa, rivolta agli studenti delle scuole del territorio e delle scuole partner; nonché manifestazioni volte a celebrare le date e le ricorrenze più significative.
Insomma, un progetto decisamente interessante e articolato che, come dicevamo, prevede anche la visita guidata, per gli stessi docenti, al Museo della Resistenza di Fosdinovo, fissata per il 4 dicembre con partenza alle ore 14,15 da piazza Matteotti con mezzi messi a disposizione dall'amministrazione comunale.

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Venerdì, 20 Novembre, 2009