TARI

DOVE RIVOLGERSI

UfficioMaster srl
sedevia Simon Musico (ex scuola media "Alfieri")
telefono0585 883699 - fax: 0585 1882001 - n. verde 800 88 44 55
mailtari@mastermassa.it
orarioda lunedì a venerdì 8.45/12.45 e martedì e giovedì anche 15.30/17.30

NOTA: sono in consegna gli avvisi di pagamento della Tassa rifiuti (Tari) per l'anno 2018 con la scadenza della prima rata al 31/03/2018.
Si avvisa che gli eventuali pagamenti avvenuti oltre la scadenza prevista per la prima rata non saranno sanzionati.

Il  tributo TARI è stato istituito in tutti i Comuni del territorio nazionale a decorrere dal 1° gennaio 2014 dall’art. 1 comma 639 Legge 27 dicembre 2013, n. 147, ed opera essenzialmente in regime di continuità con la soppressa TARES.
La Tassa è destinata a coprire tutti i costi di gestione dei rifiuti urbani a finanziare i costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento (raccolta, trasporto, recupero, riciclo, riutilizzo, trattamento e smaltimento dei rifiuti, compresa la pulizia delle strade).

CHE COS’E’ LA TARI
Il tributo è corrisposto in base a tariffa annua, commisurato alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie, in relazione agli usi e alla tipologia delle attività svolte. Le utenze, e conseguentemente le tariffe, si dividono in:

 

  • domestiche
  • non domestiche

Per entrambe le categorie la tariffa si compone di due quote:

  • quota fissa determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio di gestione di rifiuti (costi amministrativi, investimenti e relativi ammortamenti);
  • quota variabile rapportata alle quantità dei rifiuti prodotti.

Al tributo si devono aggiungere il tributo provinciale nella misura del 5% dovuto per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale.

CHI DEVE PAGARE LA TARI
Il tributo è dovuto da chiunque possieda, occupi o detenga, a qualsiasi titolo, locali o aree scoperte (queste ultime solo per utenze domestiche) a qualunque uso adibite, suscettibili di produrre rifiuti urbani. Per l'anno 2018 si considerano le superfici già dichiarate o accertate ai fini della Tarsu/Tares e Tari; in ogni caso il contribuente è tenuto a presentare la dichiarazione di variazione TARI:

  • se le superfici già dichiarate o accertate ai fini del soppresso prelievo abbiano subito variazioni da cui consegue un diverso ammontare del tributo dovuto
  • se l'utenza risulta ancora intestata ad un soggetto deceduto o ad una ditta che ha variato la propria denominazione.

COME E QUANDO SI PAGA 
Le rate si p
agano:  con i modelli F24 precompilati che verranno recapitati presso qualsiasi sportello postale, bancario o degli agenti di riscossione, senza l'applicazione di commissioni, sia con denaro contante che con strumenti di pagamento elettronici o telematici, avvalendosi dei servizi di home-banking e remote-banking, oppure dei servizi messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate (Entratel e Fisconline) su www.agenziaentrate.it.

CALCOLO TARI

  • 31 marzo 2018 -  1° rata
  • 31 maggio 2018 - 2° rata
  • 31 agosto 20183° rata
  • 31 ottobre 2018 -4° rata

in caso di pagamento in unica soluzione 16 giugno 2018

DA QUANDO DEVE ESSERE PAGATA LA TARI
La TARI va pagata dal giorno in cui ha inizio il possesso o la detenzione dei locali o delle aree, fino al giorno in cui termina l’utilizzo.
Questo significa, ad esempio, che se si possiede un immobile da meno di un anno, si paga la TARI solo per i mesi di possesso. Per gli anni antecedenti il 2014 continueranno ad applicarsi le precedenti discipline TARSU (D. Lgs. 507/1993) e TARES (D. Lgs. 201/2011).

CHI E COME PRESENTARE  LA DICHIARAZIONE
I soggetti che occupano/detengono o possiedono locali od aree soggette al Tributo devono dichiarare:

  1. l’inizio, la variazione o la cessazione dell’ occupazione/detenzione o possesso;
  2. la sussistenza delle condizioni per ottenere agevolazioni o riduzioni;
  3. il modificarsi o il venir meno delle condizioni per beneficiare di agevolazioni o riduzioni.

La dichiarazione deve essere presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo al verificarsi dell’evento, utilizzando gli appositi moduli scaricabili direttamente da questa pagina e può essere consegnata, allegando un documento di identità:

  • o direttamente o a mezzo posta con raccomandata a/r o a mezzo fax
  • o tramite posta elettronica:  tari@mastermassa.it
  • o tramite Posta Elettronica Certificata (PEC):  comune.massa_@_postacert.toscana.it

La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi, a condizione che non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo.

RIDUZIONI
Per poter usufruire delle riduzione, agevolazioni ed esenzioni i soggetti interessati devono presentare apposita richiesta entro i termini previsti dal Regolamento Comunale. Le domande sono soggette alla verifica delle condizioni dichiarate da parte degli Uffici TARI.

Alcuni esempi di riduzione previsti dal Regolamento Comunale:

Per le utenze domestiche:

a) per le abitazioni occupate da soggetti che risiedano o abbiano la dimora, per più di sei mesi all'anno, all'estero: riduzione del 30% della quota variabile;
b) per la sola unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza a condizione che non risulti locata o data in comodato d’uso: riduzione dei due terzi;
c) per i fabbricati rurali ad uso abitativo: riduzione del 30 % della quota variabile;
d) per il compostaggio dei propri scarti organici: riduzione del 15% della quota variabile;
e) “Più pesi meno paghi”. Per chi effettua la raccolta differenziata (frigoriferi, lavatrici, televisori, radio, computer e stampanti, materassi e mobilio) è riconosciuto uno sconto sulla quota variabile del tributo pari ad euro 0,20 per Kg (fino ad un max di euro 25/utente);
f) per le abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo, non superiore a 183 giorni nell’anno solare: riduzione del 5% della quota variabile;

Inoltre, si applicano le seguenti RIDUZIONI PER FASCE DI REDDITO:

- 15% della tariffa (fissa e variabile) per i nuclei familiari residenti composti da 5 componenti, con indicatore della situazione economica equivalente ISEE  non superiore ad euro 15.000;
- 25% della tariffa (fissa e variabile) per i nuclei familiari residenti composti da 6 o più componenti, con indicatore della situazione economica equivalente ISEE non superiore ad euro 15.000. A tal fine gli interessati devono annualmente presentare formale richiesta, entro il 10 febbraio di ogni anno, provvedendo ad allegare l’attestato ISEE.

ESENZIONI
Sono ESENTATI dal pagamento della TARI:

- le persone assistite economicamente dal Comune (con atto specifico);
- i nuclei familiari il cui reddito complessivo non sia superiore, al netto dell'assegno di  accompagnamento, all'importo corrispondente alla pensione minima INPS integrata dalla eventuale maggiorazione sociale. A tal fine gli interessati devono annualmente presentare formale richiesta, entro il 10 febbraio di ogni anno, provvedendo ad allegare l’attestato ISEE.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

  • legge 27 dicembre 2013, n. 147 e s.m.i.
  • Regolamento Comunale per l’applicazione dell’Imposta Unica Comunale (Atto CC n. 60 del 30/07/2015) modificato con atto di C.C. n. 30 del 29/04/2016, con atto di C.C. n. 21 del 30/03/2017 e con atto di C.C. n. 31 del 19/03/2018.
  • Piano Finanziario della Tariffa sui Rifiuti e relativa articolazione Tariffaria per l’anno 2018 (approvato con Atto C.C. n. 28 del 19/03/2018)

 

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Giovedì, 12 Aprile, 2018