Al Guglielmi il Giulio Cesare con Riondino

foto Riondino per lo spettacolo Giuglio Cesare

Martedì 4 e mercoledì 5 aprile alle ore 21 torna la grande prosa al Teatro Guglielmi. In programma il «Giulio Cesare» di Shakespeare nell’adattamento e con la regia di Àlex Rigola (traduzione Sergio Perosa). In scena un bel gruppo di attori capitanati dal "giovane Montalbano" Michele Riondino: Maria Grazia Madruzzato, Stefano Scandaletti e Michele Maccagno.
Si tratta dell’ultimo appuntamento della stagione di prosa al Guglielmi con il giovane e gia celebre Michele Riondino nei panni di Marco Antonio. Il regista è lo spagnolo Alex Rigola che ha scelto Riondino per il celeberrimo elogio funebre di Cesare. L’allestimento non è quello classico, c’è molta contemporaneità. Bruto, Cassio, Ottaviano e Marco Antonio dopo il «fatto» si contraddicono. Una volta portato a termine il piano, non sono in grado di prevederne le conseguenze, ingenuamente non si accorgono che il loro sogno repubblicano svanirà in altra violenza. In quest’ottica, nel ruolo di Cesare, Rigola mette Maria Grazia Mandruzzato, un condensato di tante espressioni di donne al comando; donne che inconsapevolmente replicano in economia e in politica la stessa algida determinazione del mondo maschile.
Non ci sono eroi in questo dramma che ruota intorno al fascino del potere per il potere che alla fine travolge tutto e tutti.
Per gli Incontri con la Compagnia, mercoledì 5 aprile alle ore 19, l'appuntamento è alle Stanze del teatro. Conduce Margherita Baldini di Antenna 3.

Fonte: -  D.L. Ufficio Stampa

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Lunedì, 3 Aprile, 2017