Al via Primavera jazz 2017

un ritratto dell'artista Yilian Canizares

Il violino e la voce di Yilian Canizares aprono venerdì 5 maggio alle 21 al Guglielmi i concerti della XXII edizione di Primavera Jazz, la rassegna musicale ideata per “viaggiare attorno al jazz” organizzata dall’Amministrazione insieme a Circolo Palomar e Music Pool.
L’artista cubana presenterà a Massa la sua personale interpretazione del jazz con una fusione di ritmi della tradizione cubana, di jazz appunto e di hip hop.
La Canizares dopo i due acclamati album «Ochumare» del 2013 e «Invocación» del 2015, sotto la guida di Alê Siqueira (Roberto Fonseca, Omara Portuondo) ha rafforzato la sua reputazione di artista innovatrice, capace di attraversare i confini musicali.
Dopo le prime esperienze musicali fra Cuba e Venezuela, nel 2000 Cañizares è arrivata in Svizzera dove la sua tecnica e il suo suono hanno raggiunto un livello del tutto nuovo. Le grandi orchestre hanno iniziato a convocarla e dopo il trasferimento a Losanna ha creato un quartetto di musicisti provenienti da Germania, Venezuela, Svizzera e poi anche da Cuba , chiamato «Ochumare» come la divinità orisha degli arcobaleni.
Nel 2008, ha vinto con questo gruppo il Montreux Jazz Festival Competition.
Nel 2011 ha impreziosito il progetto “Havana Cultura” di Gilles Peterson, condividendo il palco con miti jazz come Ibrahim Malouf e Omar Sosa.

Fonte: -D.L. Ufficio stampa

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Mercoledì, 3 Maggio, 2017