Sei quiHome / aree tematiche / attività economiche e produttive / Attività di tatuaggio e piercing

Attività di tatuaggio e piercing


SETTORE 5 - Edilizia, Suap e Sviluppo Economico- Dirigente Luisa Lippi

U.O. Polizia Amministrativa e attività ricettive  Responsabile Lara Failla

Ufficio competente

Pubblici esercizi e Polizia Amministrativa

Indirizzo

via Porta Fabbrica, 3  

Telefono

0585 490325

E-mail

lara.failla@comune.massa.ms.it

Orario

martedì e giovedì 9.00/12.00 - 15.30/17.30

Il Tatuaggio

Per tatuaggio s'intende la colorazione permanente di parti del corpo ottenuta con l'introduzione o penetrazione sottocutanea ed intradermica di pigmenti mediante aghi, oppure con tecnica di scarificazione, al fine di formare disegni o figure indelebili e perenni.

Requisiti professionali

La qualifica professionale di un tecnico qualificato in tatuaggio si intende conseguita mediante il superamento di un esame finale preceduto dallo svolgimento di un percorso formativo, che prevede la partecipazione ad un corso della durata di 600 ore. I percorsi formativi per coloro che esercitano le attività di tatuaggio e piercing sono predisposti nell'ambito della Legge Regionale 26 luglio 2002 n. 32 (Testo Unico della normativa della Regione Toscana in materia di educazione, orientamento, formazione professionale e lavoro) modificata dalla Legge Regionale 24 dicembre 2003 n.65.

I percorsi formativi per le attività di tatuaggio e piercing sono distinti e devono garantire il possesso di adeguate conoscenze tecnico-professionali sotto gli aspetti igienico sanitari  e di prevenzione, in relazione ai rischi di infezione e di danno dell'apparato cutaneo.

Il comune esercita funzioni di vigilanza e controllo al rispetto dei requisiti per l'esercizio delle attività previsti dalla legge.

L'ASL esercita funzioni di vigilanza e controllo in ordine al rispetto dei requisiti igienico-sanitari.

Chiunque esercita l'attività senza titolo abilitativo di cui l'art. 7 è punito con sanzioni.

Altresì senza il possesso dei requisiti formativi di cui l'art. 10, e inoltre senza il possesso dei requisiti igienico-sanitari.

Chiunque esegua tatuaggi o piercing ai minori di 14 anni, ad esclusione del piercing auricolare è punito con sanzione e sospensione dell'attività per un periodo da sei mesi ad un anno.

Dichiarazione d'inizio Attività

La dichiarazione d'inizio attivtà è presentata al comune ove si svolge l'attività, che può essere iniziata dalla data di presentazione della dichiarazione.

Il comune trasmette la dichiarazione d'inizio attività all'azienda ASL ai fini dell'esercizio delle funzioni di vigilanza e controllo previste dall'art. 11.

Coloro che esercitano personalmente, professionalmente in qualità di titolare l'attività di tatuaggio o piercing, devono essere in possesso dei requisiti e sono tenuti ad iscriversi all'albo provinciale delle imprese artigiane.

Nel caso di impresa artigiana esercitata in forma di società, anche cooperativa, i soci ed i dipendenti devono essere in possesso della qualifica professionale art. 10. 

Piercing

Per piercing si intende la perforazione di una qualsiasi parte del corpo umano allo scopo di inserire anelli o altre decorazioni di diversa forma o fattura.

Requisiti Professionali

La qualifica professionale di tecnico qualificato in piercing si intende conseguita mediante il superamento di un esame finale preceduto dallo svolgimento di un percorso formativo, che prevede la partecipazione di un corso della durata di 600 ore art.94.

E' vietato eseguire tatuaggi e piercing, ad esclusione del piercing al padiglione auricolare ai minori di anni 14.

E' vietato eseguire tatuaggi e piercing in sedi anatomiche con conseguenze invalidanti permanenti ai sensi dell'art. 5 del codice civile.

Piercing del padiglione auricolare art. 9

Per l'esecuzione di piercing del padiglione auricolare sono valide le disposizioni di cui all'art. 4.

Per effettuare piercing non è richiesta autorizzazione; i soggetti  interessati all'attività devono darne comunicazione al comune entro 30 giorni prima dell'avvio della medesima. I piercing del padiglione auricolare sono effettuati in locali o spazi attrezzati e igienicamente idonei e con tecniche che garantiscono la sterilità del procedimento.

Piercing al margine dell'elice

E' trattato dagli art. 75, 76, 77 e 78 del regolamento di attuazione della L.R. 31/05/04 art. 9 Piercing del padiglione auricolare.
L'esercizio della sola attività di piercing al lobo dell'orecchio ed al margine dell'elice non richiede l'osservanza dei requisiti strutturali previsto dall'art. 76 /3 comma ( locale per l'esercizio delle prestazioni).
E' fatto d'obbligo all'operatore che esegue la prestazione di piercing al lobo auricolare di utilizzare un dispositivo di foratura per piercing di cui all'art.72 del Regolamento 47/R, o altra attrezzatura equivalente monouso in ogni sua parte, acquistata in confezione sterile sulla quale sono riportate le indicazioni di cui all'art.69 comma 2 del Regolamento.
Le sole operazioni di piercing al lobo dell'orecchio ed al margine dell'elice , non
risultano quindi assoggettate a particolari procedure se non alla semplice comunicazione da presentarsi 30 giorni prima dell'inizio dell'attività al Comune territoriale competente. (art. 9 L.R.T. 28/04)

Avvio

Per un periodo non superiore a 5 anni dall'entrata in vigore del regolamento regionale di cui all'rt. 5, coloro che, alla stessa data esercitano attività di tatuaggio ed attività di piercing senza una specifica qualificazione professionale, possono continuare delle attività trasmettendo, entro un anno dall'entrata in vigore del regolamento regionale, il certificato d'iscrizione al percorso formativo d'interesse al comune competente al rilascio dell'autorizzazione per l'attività, cui dovrà seguire, nei quattro anni successivi l'attestazione dell'avvenuta acquisizione della qualifica.

A seguito della mancata trasmissione nei termini, previa diffida a provvedere, il comune dispone la cessazione dell'attività

Normativa di riferimento

Regolamento Legge Regionale 31/05/2004 n. 28

Modifiche DPGR 44/R del 06/008/08

AllegatoDimensione
modello domanda avvio piercing e tatuatori.doc95.5 KB
modello domanda avvio trucco con dermopigmentazione.doc89 KB

 

Amministrazione trasparente
pulsante portale MyMassa
pulsante Gare
pulsante Ufficio Relazioni con il Pubblico
Terre del Frigido
giovanisì
pulsante Memoria e Resistenza
pulsante Piani e progetti
pulsante Cultura
pulsante Spazio Giovani
PIS - Piano integrato di salute
Bollettino della montagna

Redazione web

 Scrivi alla redazione web i tuoi suggerimenti per migliorare il sito.