CHIARIMENTI IN MERITO AL SERVIZIO RICOVERO E MANTENIMENTO CANI RANDAGI

Il Comune di massa  garantisce l’assistenza e il ricovero degli animali di affezione randagi, in particolare per i cani, attraverso due strutture:  il Canile Sanitario di Via Galvani  e il Canile Rifugio.

La gestione del canile sanitario è volta a garantire  il massimo benessere degli animali accolti, per il periodo di degenza degli stessi (massimo 60 giorni), che viene sfruttato interamente al fine di consentirne l’adozione.

L’Amministrazione Comunale in carica ha affidato il servizio del Canile Rifugio per il periodo 01.07.2015 al 30.06.2017 tramite gara a procedura aperta con offerta economicamente vantaggiosa all’Azienda Agricola Balugani

(aggiudicataria con punteggio di 82/100 per un prezzo unitario di spesa per ciascun cane al giorno di euro 2,40  IVA esclusa).

Periodicamente vengono eseguite verifiche al Canile Rifugio  da parte degli uffici tecnici comunali e mensilmente, allegata alla fattura, viene trasmessa la certificazione del Servizio Sanitario Locale di Reggio Emilia, dove viene attestato che i soggetti ospitati presso il canile rifugio, sono in buone condizioni igienico sanitarie, e sono ricoverati e accuditi nel rispetto delle necessità e del benessere animale della specie. I cani ospitati presso il Canile Rifugio sono visibili dal 2000, nella pagina del sito del Comune di Massa http://www.comune.massa.ms.it/elenco-cani.

L’ultimo sopralluogo effettuato da tre dipendenti del Comune di Massa in data 25.06.2015 a seguito dell’aggiudicazione della nuova gara d’appalto, ha accertato la presenza di n. 48 cani, che sono stati identificati tramite lettore microchip o con lettura  del tatuaggio, previa rasatura della coscia destra, e sono stati fotografati al fine di aggiornare il sito del Comune. Sono state, inoltre, verificate le schede sanitarie dei cani presenti. Durante i sopralluoghi non sono state riscontrate anomalie e i cani presenti corrispondevano a quanto dichiarato e fatturato dalla “Azienda Agricola Balugani”.

Negli ultimi anni il numero di cani trasferiti presso il Canile Rifugio “Azienda Agricola Balugani” è diminuito notevolmente, sino a ridursi a zero negli ultimi tre anni.

I cani ospitati al Canile Rifugio sono passati dai 113 di gennaio 2012 ai 24 attuali, tutti anziani.

La diminuzione dei cani ospitati nel Canile Rifugio è stata conseguita attraverso un continuo impegno dell’Ufficio Tutela Animali, nel promuovere iniziative e manifestazioni volte a incentivare le adozioni, e a consolidare i risultati conseguiti con il Progetto Cane in Famiglia, approvato con atto di G.C. n. 403 del 18 ottobre 2001. Infatti dal 2001 è riconosciuto un contributo di € 31,00 al mese a chiunque adotta un cane randagio del Comune di Massa attraverso il Progetto Cane in Famiglia http://www.comune.massa.ms.it/pagina/progetto-cane-famiglia, ancora attivo e nato per incentivare l'adozione dei cani di età superiore agli otto mesi, essendo questi, meno desiderabili dei cuccioli e quindi più a rischio di rimanere tutta la vita all'interno del canile.

Per quanto riguarda queste adozioni il Comune effettua periodicamente dei controlli, tramite i veterinari dell'Azienda USL, atti a verificare il corretto mantenimento dell'animale.

I cittadini, che vogliono adottare uno di questi cani, possono chiamare l’Ufficio Tutela Animali del Comune di Massa e nel giro di qualche giorno il gestore del Canile Rifugio, provvederà al trasporto dell’animale presso il Canile Sanitario di Via Galvani, dove verranno compilati gli atti necessari per l’adozione. In alternativa, i cittadini possono recarsi direttamente presso il canile rifugio procedendo direttamente all’adozione previo nulla-osta dell’Ufficio.

Allo stesso scopo domenica 24/04/2016 alle ore 15,00 presso il Canile Municipale Sanitario “Ettore” si è svolta una manifestazione per incentivare le adozioni e contrastare così la piaga del randagismo .

In questa occasione il Comune di Massa ha effettuato la microchippatura gratuita per i cani dei cittadini residenti nel Comune di Massa.

 

Qui a fianco potete vedere alcuni dei cani adottati.

 

 

L’Amministrazione Comunale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Data: 
Martedì, 26 Aprile, 2016 - 11:10
Galleria: 

Argomenti del sito: