Con Giocosport, l'attività motoria si fa in tutte le scuole primarie e dell'infanzia del Comune

Da sx il sindaco Persiani,l'assessore Balloni e Vittorio Cucurnia del Coni in sala giunta per la conferenza stampa  Giocosport

Il sindaco Francesco Persiani con l’assessore allo Sport Paolo Balloni e il delegato provinciale Coni Vittorio Cucurnia hanno presentato -  in conferenza stampa a palazzo civico - il progetto Giocosport per l’educazione motoria e psicomotoria negli asili scuole elementari del Comune nell’anno scolastico 21-22.
Nato come progetto pilota nel 1995 sulle ceneri dei Giochi della Gioventù in collaborazione tra Provveditorato agli studi e il Comitato provinciale del Coni, il progetto è stato rivisto e aggiornato negli anni con il supporto e il finanziamento del Comune andando ad integrare, e compensare in qualche caso, altri progetti messi in campo da Regione e Ministero per l’insegnamento o la pratica dello sport nelle scuole primarie e dell’infanzia.
Nel 2019 il progetto è stato riorganizzato per il Comune di Massa dall’assessore allo Sport Paolo Balloni in collaborazione con il Comitato provinciale Coni e quest’anno ulteriormente potenziato con la partecipazione di tutte le scuole primarie e dell’infanzia del Comune e un finanziamento record per tutto per l’anno scolastico 2021-2022 di circa 60mila euro.
Per fare qualche raffronto con il passato - ha spiegato in conferenza stampa Ballonicon Giocosport il Comune finanziava la pratica dell’attività sportiva in sole tre classi delle elementari e in qualche asilo affiancando di fatto altri progetti attivati singolarmente dalle scuole e finanziati da Ministero o Regione. Il Comune contribuiva a Giocosport con un finanziamento di 15.000 euro per circa 1000 ore di sport in tutto. Quest’anno, anche perché sono venuti meno altri progetti, il Comune finanzia integralmente l’educazione motoria nelle elementari e negli asili del Comune con un contributo di 52mila euro promuovendo l’adesione al progetto di tutti gli istituti scolastici pubblici e di tre scuole paritarie del territorio.
In totale - ha detto Cucurnia - sono 159 le classi aderenti a Giocosport. Per ogni classe il progetto prevede un’ora di attività sportiva a settimana. Sono impegnati 30 esperti in attività motoria laureati in scienze motorie o laureandi e tecnici di federazione tutti selezionati attraverso un bando per titoli ed esperienze lavorative. Gli educatori sono stati preparati e aggiornati dal Coordinatore tecnico del progetto il professor Pablo Ausili, prima di prendere servizio all'interno delle strutture scolastiche
Il progetto è partito il 22 Novembre e proseguirà per il 2021 fino alla pausa delle vacanze natalizie, il 22 Dicembre, per circa 5 settimane e 700 ore complessive di attività motoria . Nel 2022 il progetto riprenderà a Gennaio e andrà avanti fino al 10 Giugno 2022 per complessive 3450 circa ore di attività motoria nelle 159 classi aderenti.
Il sindaco Persiani , ringraziando l’assessore Balloni e il Coni , ha voluto sottolineare l’attenzione dell’Amministrazione per lo sport e l’attività sportiva nelle scuole
Anche questo – ha detto – è un tema che ha una sua connotazione politica. Quando si amministra si fanno delle scelte e la decisione di implementare questo progetto per sostenere la pratica sportiva nelle scuole è frutto di una ben precisa inclinazione di questa amministrazione e della politica di Centrodestra. Crediamo molto nell’importanza dello sport e al suo ruolo pedagogico per lo sviluppo psicofisico e armonico dei giovani ed anche come metodo educativo al rispetto delle regole e degli avversari

Fonte: D.L. Ufficio stampa

Argomenti del sito: 
Data ultima modifica: 
Giovedì, 9 Dicembre, 2021