Defibrillatori nelle palestre grazie ai balneari

immagine di un defibrillatore

L’amministrazione e i balneari del Consorzio Riviera Toscana Marina di Massa hanno siglato un accordo che consente al Comune di utilizzare i defibrillatori in uso nei bagni durante l’estate per dotare tutte le palestre pubbliche della città di questi strumenti salvavita in caso di arresto cardiaco improvviso.
I particolari dell’accordo sono chiariti, nero su bianco, in una delibera di giunta del 26 ottobre scorso cui è seguita la firma di una convenzione con i balneari.
Nei giorni scorsi l'accordo si è ufficializzato con una una cerimonia pubblica a Villa Cuturi alla presenza di Itala Tenerani e Matteo Campatelli del Consorzio che hanno simbolicamente consegnato nelle mani degli assessori Gabriele Carioli e Elena Mosti i defibrillatori in questione.
Dal 2012 infatti i balneari del Consorzio di Marina di Massa hanno sviluppato un progetto, in accordo con l’Ausl Nord Toscana e la Capitaneria di Porto, per dotare tutto il litorale massese di un piano di defibrillatori. In autunno, quando gli stabilimenti balneari sono chiusi,  i defibrillatori vengono messi a disposizione della comunità, lasciano le spiagge ed entrano nelle scuole e nelle palestre pubbliche cittadine dove rimangono fino alla fine di maggio quando poi tornano a disposizione degli stabilimenti per la nuova stagione.
Il Consorzio Riviera Toscana Marina di Massa provvede anche alla cartellonista per l’individuazione del Dae e grazie alla cooperazione con la Società Salvamento di Genova è a disposizione per organizzare, su richiesta, dei corsi di operatore di Blsd.
I balneari  offrono dunque in comodato d’uso gratuito al comune 11 defibrillatori per le palestre mentre altri strumenti salvavita sono distribuiti alla Questura di Massa, all’istituto Felice Palma, all’alberghiero Minuto, all’istituto Barsanti, all’istituto Salvetti e all’istituto Meucci.
Gli assessori Carioli e Mosti hanno ringraziato i balneari di Marina di Massa per questo progetto che consente di  garantire un presidio di sicurezza fondamentale alla cittadinanza.

Fonte: - D.L. Ufficio stampa 

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Martedì, 14 Novembre, 2017