Eccellenze massesi De.Co: se ne parla in Villa

veduta di Villa Cuturi

Denominazione comunale delle tipicità locali: le De.Co massesi sono realtà.
Le prime tre “eccellenze massesi” classificate, celebrate in altrettanti opuscoli informativi che puntano a promuovere le loro peculiarità culinarie, storiche e culturali, sono due prodotti commestibili:gli erbi e i limoni massesi ma anche "un prodotto della memoria" , quella Via del Sale, fra le montagne lungo la Linea Gotica,  che le donne massesi percorrevano durante la guerra per raggiungere l’Emilia e barattare “sale con cibo”.
Chiuso l’iter amministrativo che ha portato alla classificazione De.Co. e all’approvazione lo scorso anno in Consiglio comunale delell'apposito  Regolamento, venerdì 13 aprile alle 17.30 a Villa Cuturi a Marina di Massa è in programma un evento pubblico con degustazione per la presentazione di queste prime tre eccellenze massesi classificate.
L'evento è curato dall'Amministrazione in collaborazione con tre associazioni del territorio che hanno seguito la realizzazione dell’iniziativa: il circolo Edera per la Via del Sale, l'associazione Auser di Castagnetola per il limone massese e l’associazione Micologica/Circolo Gustoso per gli erbi massesi.
In conferenza stampa a palazzo civico , alla presenza del Sindaco Alessandro Volpi, degli assessori Gabriele Carioli ed Elena Mosti e dei rappresentanti delle tre associazioni, rispettivamente Claudio Palandrani, Giovanni Novani e Matteo Fiorentini, è stato spiegato l’approccio voluto e seguito dall’Amministrazione per tutelare e valorizzare i prodotti agroalimentari tradizionali locali che rappresentano una risorsa di valore economico ma storico-culturale e turistico del territorio .
Fondamentale è stato il lavoro sinergico tra i settori comunali alle Attività produttive e alla Promozione del territorio ma anche l’attiva partecipazione delle associazioni locali che dedicano tempo, passione e risorse alla valorizzazione dei prodotti tipici, alla loro tutela e promozione, con studi storici dedicati ma anche con l’organizzazione di sagre e di corsi di formazione per far conoscere le tradizioni e tramandare quei saperi locali legati alla raccolta delle erbe o dei funghi.
Massa è stato il primo comune della provincia ed uno dei primi in Toscana a dotarsi di un percorso amministrativo per la classificazione di  denominazione comunale delle tipicità locali proprio per non disperdere il patrimonio e le ricchezze enogastronomiche della tradizione utili anche a promuovere in senso il territorio. Per saperne di più l’appuntamento è per venerdì 13 dalle 17,30 a Villa Cuturi.

Fonte: - D.L. Ufficio stampa

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Venerdì, 13 Aprile, 2018