Giorno della memoria 2018

particolare manifesto giorno memoria Toscana 2018

Il giorno 27 gennaio, data della scoperta del campo di Auschwitz da parte dei soldati russi, è dal 2000 riconosciuto dal Parlamento italiano come "Giorno della Memoria" al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico) ma anche “le leggi razziali italiane del 1938, la persecuzione dei cittadini ebrei e tutti gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”
Quest’anno, a ottant'anni da quelle leggi razziali, a settant'anni dalla Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo e dall’entrata in vigore della Costituzione della Repubblica italiana, Regione Toscana ha invitato a celebrare la data del 27 gennaio, diventata anche  Giornata internazionale della memoria con dichirazione ONU del 2005, riflettendo attorno al titolo "1938 - 2018 Dal razzismo di Stato allo Stato di diritto"
Sul tema, il comune, attraverso l’Ufficio della memoria, in collaborazione con gli istituti scolastici cittadini, i LAAV - lettori volontari ad alta voce e la Scuola comunale di musica, ha organizzato una serie di iniziative nelle scuole per la sensibilizzazione degli studenti al fine di favorire percorsi personali e collettivi di presa di coscienza e di formazione sui fatti storici accaduti.
In biblioteca, per gli alunni delle elementari, sono programmate letture ad alta voce sul tema “Le parole del ricordo ... i percorsi di memoria”. Dal 25 al 31 gennaio è inoltre visitabile alla Giampaoli , la mostra Educare al razzismo curata dai docenti e dagli studenti delle classi terze e quarte del classico Rossi-Pascoli che hanno lavorato al “Progetto Shoah” con una ricerca condotta nell’archivio storico scolastico.
All’ istituto alberghiero, sede Toniolo e all’istituto Meucci è organizzata la presentazione di un dvd didattico dal titolo “Del visibile e dell’invisibile”e la conferenza “Le leggi razziali nel contesto provinciale apuano” mentre con gli studenti dell’ Istituto Minuto di Marina di Massa è previsto un incontro sul tema “ Le radici dell’odio” .
Il 27 gennaio, nella Sala Teresa Panphili di Villa Rinchiostra alle ore 16.30,  si tiene la manifestazione “Note dai luoghi della Shoah” con un concerto dei ragazzi della Scuola comunale di musica intervallato da letture degli studenti della 3C del Rossi. Il pianista Davide Tenerani e la violinista Chiara Mura eseguiranno musiche di Chopin e Mendelsshon.
Nella stessa giornata dalle 9.30 alle 13 è prevista l’apertura straordinaria della Mostra e dell’archivio della Resistenza di Piazza Partgiani e dalle ore 16 alle 14 del Rifugio della Martana di Via Bigini.

Fonte: - D.L. Ufficio stampa

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Mercoledì, 24 Gennaio, 2018