L'ottava edizione del Festival "Suoni dell'Anima" torna dal vivo in San Sebastiano. Domenica 14 Novembre il secondo appuntamento

manifesto festival Suoni dell'Anima 2021

Torna dal vivo, all’interno della chiesa San Sebastiano, l'ottava edizione del Festival "Suoni dell'Anima".
Il festival di musica classica e sacra ideato e cresciuto sotto la direzione artistica della Maestro organista Stefania Mettadelli è stato presentato a palazzo civico nel corso di una conferenza stampa dall’organizzatrice affiancata dal sindaco Francesco Persiani e dall’assessore alla Cultura Nadia Marnica.
Il festival ha il patrocinio e il contributo del Comune, il patrocinio del Ministero della Cultura e di Regione Toscana ed è sponsorizzato da FB Marmi Graniti, Marmolesman e dai b&b I Frarivi e Cavour 33 .
“ Suoni dell’Anima”, dopo lo stop da pandemia, torna dunque ad ospitare esibizioni dal vivo di grandi musicisti, performer e strumentisti d’eccezione.
"La qualità e l’eccezionalità - ha detto più volte la maestro Mettadelli - è sempre stata il faro guida del festival: proponiamo musica alta, colta, cerchiamo i migliori interpreti che sappiano esaltare lo strumento che suonano e arrangiamenti sempre particolari per un repertorio eterogeno da offrire ad pubblico colto, raffinato e “curioso“ senza dimenticare l’aspetto educativo. Da sempre, ogni concerto, si apre con una parte formativa di presentazione dello strumento da parte del musicista che ne racconta la storia e le particolarità"
Quattro appuntamenti in programma dell'ottava edizione.
Il primo, domenica 31 ottobre, è con l'Orchestra di Flauti Zephyrus, una formazione particolare di soli flauti di diverse tipologie con qualche "rarità" diretta da Marco Zoni, maestro concertatore e primo flauto dell'Orchestra del Teatro della Scala di Milano.
Il secondo appuntamento, domenica 14 novembre, ha come protagonista l'organo della Chiesa di San Sebastiano, strumento attorno al quale è nato il festival e che proprio grazie al destival è stato restaurato. Musicista d’eccezione Juan Paradell Solé, organista emerito della Cappella Musicale Pontificia Sistina accompagnato di cornisti Giuseppe Calbrese e Mariele Ecca, già collaboratori di maestri quali con Morricone e Piovani.
Domenica 5 dicembre il terzo appuntamento ospita Ercole Ceretta, tromba solista dell'orchestra sinfonica nazionale Rai accompagnato, al trombone, dal figlio Riccardo e da Luca Benedetti all'organo.
Infine, il 19 dicembre il Concerto di Natale propone un repertorio tradizionale nell’interpretazione originale de I Polifonici Vicentini e Gli Archi Italiani diretti da Pierluigi Comparin.
"Siamo orgogliosi di sostenere e promuove Suoni dell’Anima – ha ricordato il sindaco Persiani - Festival che ha fatto conoscere il palcoscenico massese su scala nazionale, premiato nel 2018 dal Ministero della Cultura che lo ha riconosciuto come miglior nuovo evento musicale dell'anno in Italia."
Per il rispetto delle norme anticovid, gli accesi ai concerti, come sempre gratuiti, saranno contingenati fino ad un massimo di 250 presenze e per consentire i controlli dei green pass, l’orario d’inizio di ogni concerto è anticipato alle 16,45.

Fonte: - D.L. Ufficio stampa

Argomenti del sito: 
Data ultima modifica: 
Mercoledì, 10 Novembre, 2021