Luthi e Dall'O al Ducale

locandina mostra Luthi-Dall'O

E’ in corso al Ducale la mostra degli artisti contemporanei Urs Lüthi ( Lucerna 1947) e Arnold Mario Dall'O (Lana, Bolzano 1960).
Promossa dall’Amministrazione comunale con la direzione artistica di Mauro Daniele Lucchesi dell'associazione Quattro Coronati e la collaborazione della Galleria Alessandro Casciaro di Bolzano la mostra presenta due dei più qualificati artisti di livello internazionale che hanno rivoluzionato il concetto dell'arte contemporanea.
Lo svizzero Urs Lüthi espone una serie di opere scultoree mentre Arnold Mario Dall'O presenta opere pittoriche realizzate su supporto in alluminio.
Lüthi ha iniziato tra gli anni sessanta e settanta a cercare un linguaggio personale usando la fotografia come strumento di creazione dell'immagine e da allora ha cambiato non solo l'uso della fotografia, ma ha rivoluzionato il concetto di arte e di rappresentazione nelle arti visive.
Come spiega il critico Valerio Dehò nel suo testo di presentazione dell’esposizione: "Il passaggio realizzato da Urs Lüthi risiede proprio nella dicotomia tra l'ironia e la tragedia: l'esistenza è troppo breve per prenderla sul serio. Raccontarsi con umorismo e sano realismo evitando ogni dramma, è una delle cifre del lavoro dell'artista svizzero".
Dalla fotografia è poi passato alla scultura, un linguaggio che l'artista esprime attraverso la fragilità del vetro. Opere che raccontano la trasparenza dell'intelligenza ma anche il processo di invecchiamento e morte.
E la morte è certamente  un elemento che caratterizza anche l'opera di Arnold Dall'O, artista e docente che vive e lavora a Meranoe che è dedito da anni a trasformare le immagini della banalità e della quotidianità in qualcosa d’altro e di diverso. "Dall'O lavora sulla figurazione non dando contorni definiti - sottolinea ancora Dehò - avvolgendo le immagini in una "nuvola probabilistica".
La mostra è ad ingresso libero e visitabile fino al 2 luglio prossimo da martedì a domenica dalle ore 17 alle 20.

Fonte: - D.L. Ufficio stampa

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Mercoledì, 14 Giugno, 2017