Morosità incolpevole: bando 2018

mani che sorreggono una casa in miniatura

Al fine di sostenere le persone che, trovandosi in momentanea difficoltà economica, sono sottoposte ad un provvedimento di sfratto è disponibile, anche per il 2018, il contributo pubblico per morosità incolpevole, da erogarsi sino ad esaurimento delle risorse disponibili.
La domanda per accedere al contributo può essere presentata sino al 30 novembre 2018.

Requisiti e criteri per la concessione del contributo
Per accedere al contributo è necessario possedere un reddito ISE non superiore a 35.000 euro o un valore ISEE non superiore a 26.000 euro; essere destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità e trovarsi in una situazione di morosità incolpevole causata da una temporanea riduzione della capacità reddituale della famiglia (es. a seguito di licenziamento, mancato rinnovo di contratto a termine, malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare)
Sono esclusi coloro che hanno già beneficiato di un contributo per la prevenzione degli sfratti per morosità.
L'ufficio Casa procederà all'esame delle domande mensilmente e, una volta determinata la cifra erogabile, l'importo verrà liquidato secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande in base al protocollo di ricezione.

Modalità di presentazione della domanda
Le domande di contributo devono essere presentate utilizzando il modello allegato, in distribuzione anche presso l'URP del Comune di Massa e presso l'Ufficio Casa, unitamente ad un documento di identità e ai documenti richiesti, entro il 30 novembre 2018 nel seguente modo:
-consegna a mano presso l'Ufficio Protocollo, 1° piano palazzo civico;
-invio tramite raccomandata AR;
-trasmissione tramite PEC a comune.massa@postacert.toscana.it

 


Ufficio Relazioni con il Pubblico

 

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Mercoledì, 13 Giugno, 2018