No ai botti di fine anno

locandina contro botti di fine anno

L’Amministrazione comunale, in difesa di animali e ambiente, attraverso l’assessorato di Uilian Berti, sposa anche quest’anno la campagna animalista ed ecologista contro i botti di fine anno e promuove sul territorio comunale la diffusione di manifesti ad hoc e un protocollo di regole di buon comportamento.
L'utilizzo indiscriminato di petardi e fuochi artificiali in occasione delle festività natalizie o di fine anno è causa infatti di una serie di incidenti che spesso hanno ricadute negative non solo sulle persone ma anche sull’ambiente e sugli animali.
Nella casistica legata al fenomeno rientrano infatti casi inquinamento ambientale con danni alla vegetazione anche in ambito urbano, incendi boschivi, decessi per crepacuore di animali selvatici e fughe di quelli domestici che spesso provocano o restano vittime di incidenti stradali.
L’Amministrazione dunque, oltre a ricordare che la disciplina della materia e le eventuali sanzioni rientrano in quanto disposto dal Regolamento di polizia urbana, ha deciso di rinnovare la campagna animalista di sensibilizzazione contro l'uso indiscriminato dei botti e dei petardi. Su tutto il territorio comunale verranno affissi manifesti pubblicitari dedicati all’argomento e saranno distribuite attraverso i centri specializzati e gli studi medici veterinari locandine e un vademecum con consigli utili al fine di responsabilizzare la cittadinanza ad un maggior rispetto verso gli animali e l'ambiente.
La campagna di sensibilizzazione è finalizzata a limitare e contenere il più possibile gli effetti negativi dell’usanza di festeggiare “coi botti” il Natale e il nuovo anno.
In allegato il vademecum con i consigli per i proprietati di animali d'affezione

Fonte: - D.L. Ufficio stampa

AllegatoDimensione
PDF icon Vademecum botti di capodanno.pdf270.59 KB

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Martedì, 19 Dicembre, 2017