Nuovi alloggi popolari all’ex Mattatoio. Parte la realizzazione dell’opera

foto area Mattatoio

Entro 18 mesi Massa avrà i nuovi alloggi popolari previsti nell’area dell’ex mattatoio
Si tratta del progetto avviato nel 2010 con lavori affidati nel 2016 nell’ambito del Programma di Riqualificazione Urbana e mai portati avanti a causa di vari ostacoli.
La ferma volontà del sindaco Francesco Persiani e dell’assessora al Sociale Amelia Zanti nel vedere realizzata l’opera hanno portato ERP e il suo direttore Luca Panfietti ad un impegno  concretizzato con la rimodulazione del progetto di quasi 7,3 milioni di euro. Di questi:  1 milione e 700mila euro sono contributi del Comune, un milione di euro di Erp, un milione di euro di Regione Toscana e circa 3milioni e 500mila euro del ministero delle Infrastrutture.
L’appalto, la cui gara sarà bandita da ERP, è suddiviso in due lotti funzionali in base al finanziamento disponibile e ai massimali aggiornati. Prevede la realizzazione di 30 alloggi di cui 12 di recupero e 18 di nuova costruzione. Il programma prevede che i 12 alloggi di recupero siano i primi oggetto d’intervento, poi si procederà con la costruzione di 8 nuovi alloggi ERP ed infine con ulteriori 10 nuovi alloggi che saranno a canone convenzionato.
A breve, inoltre,  l’Ufficio casa sarà in grado di assegnare 14 alloggi oggetto di interventi di manutenzione finanziati dall’Amministrazione attraverso l’accordo quadro sottoscritto tra il Comune ed Erp nell’aprile scorso.
“Da oltre dieci anni la città attende l’avvio di quest’opera e siamo estremamente orgogliosi del risultato ottenuto: era uno degli obiettivi della nostra amministrazione. Ringraziamo Erp per l’impegno profuso avendo riadattato il progetto alle risorse disponibili e quindi consentendo la realizzazione delle 30 case. E' da troppi anni che la città non vede la costruzione di nuovi alloggi destinati all’edilizia residenziale pubblica e, considerato l’alto numero di concittadini legittimamente collocati nelle graduatorie, questa sarà una risposta importante alle politiche abitative. A questo, non dimentichiamolo, si aggiunge la riqualificazione di tutta l’area circostante” dichiarano il Persiani e Zanti.

Fonte: B.B. Portavoce Sindaco

 

 

Argomenti del sito: 
Data ultima modifica: 
Giovedì, 10 Febbraio, 2022