Nuovi mezzi e strumentazione digitale di ultima generazione per la Polizia Municipale di Massa

immagine agente polizia municipale con in mano tablet

La Polizia Municipale di Massa si aggiorna, si rinnova e diventa sempre più digitale per ottimizzare i tempi, migliorare i servizi e ridurre eventuali disagi nei confronti della cittadinanza.

Per noi valorizzare il Corpo è sempre stata una priorità e lo abbiamo fatto, in questi anni, con una serie di migliorie a livello organizzativo, di personale, di mezzi e dotazioni, senza dimenticare la nuova sede. Dopo aver adeguato la centrale operativa con apparecchiature tecnologiche per un servizio più efficiente, ora sono in programma altre novità e ringrazio il personale che, con grande impegno, sta approntando gli aggiornamenti necessari all’utilizzo della nuova strumentazione che garantirà servizi ancora più efficaci e veloci” annuncia il sindaco Francesco Persiani.

Si è proceduto innanzitutto ad un rimodernamento ed un’implementazione del parco mezzi con una serie di veicoli già in dotazione ed altri in arrivo nei prossimi giorni. Già operativi un Fiat Qubo, per il pronto intervento, e tre Fiat Panda e a breve si aggiungeranno un Peugeot jumpy multiuso – una sorte di vero e proprio ufficio mobile - e due scooter. Con questi, complessivamente la Polizia Municipale arriva ad una trentina di mezzi. Ogni veicolo sarà dotato di radio digitali di ultima generazione, in sostituzione di quelle analogiche in uso risalenti agli anni 2000, così come ne sono stati forniti tutti gli agenti al momento dell’adozione della nuova centrale operativa. Le nuove apparecchiature, oltre sessanta, consentiranno un migliore contatto con la sala operativa per una gestione degli interventi più efficiente.

Sono stati poi acquistati dieci tablet. Uno sarà in dotazione alla pattuglia del Pronto Intervento, collegato direttamente con il gestionale della Polizia municipale e il database della motorizzazione; un secondo strumento, grazie ad una camera 3D, sarà in grado di produrre un rilevamento metrico, planimetrico e fotografico dell’area dell’incidente stradale ed acquisire con massima precisione tutte le misurazioni necessarie da riverificare anche in un secondo momento. Inoltre, rispetto al rilievo manuale, il sistema garantisce la velocità di intervento, la sicurezza dell’operatore esposto al pericolo durante le operazioni di rilievo e i tempi dell’eventuale blocco della viabilità. La Polizia Municipale di Massa è tra i primi in Toscana ed in Italia a dotarsi del sistema iCam3D.

Viene poi informatizzata la gestione delle contravvenzioni grazie ad altri 8 tablet, di cui sei assegnati ai vigili di prossimità e due alle pattuglie specialistiche dell’ambiente e del decoro. I verbali verranno  automaticamente inseriti nei database riducendo le tempistiche. A breve, inoltre, anche le multe potranno essere pagate online; i nuovi dispositivi, infatti, stamperanno l’avviso di pagamento con codice Iuv PagoPA ed un link a cui l’utente potrà accedere per verificare lo stato della sanzione direttamente online sul proprio pc o smartphone. 

 

Argomenti del sito: 
Data ultima modifica: 
Venerdì, 19 Marzo, 2021