Orti urbani al Monte di Pasta

particolare di un orto

Il Monte di Pasta che spunta come un fungo tra la Rocca col Castello Malaspina e la valle affacciata sul mare, polmone verde e tipica collina urbana della città di Massa , è il luogo scelto per realizzare il progetto degli orti urbani presentato dal comune in adesione al bando regionale Centomila orti in Toscana.
Volto alla valorizzazione naturalistica del territorio e proposto come metodo per la cura e manutenzione degli spazi verdi pubblici, il progetto vale complessivamente 90mila euro e si è aggiudicato un finanziamento regionale da 63mila euro mentre il comune cofinanzierà per i restanti 27 mila .
Presentato in conferenza stampa dal sindaco Alessandro Volpi , dal vicesindao Uilian Berti alla presenza del geometra comunale Carlo Mariani e di una delegazione di architette di GAMS (Giovani Architetti Massa Carrara) che hanno elaborato l’idea, il progetto rientra in un modello toscano di cultura ambientale e di coltivazione legato al tema della salute e del mangiar sano, alla cura del territorio e delle tradizioni agroalimentari locali.
L’obiettivo - da attuare entro l'anno per le tempistiche dettate dal bando regionale -  è di realizzare sul Monte di Pasta, migliorando le strutture esistenti, il sistema di percorsi e di irrigazione, un complesso di orti con finalità didattiche e formative destinati alla fruibilità pubblica come centri di aggregazione sociale e luoghi di scambio culturale per persone di tutte le età.
A gestire, anche in forma condivisa, questo complesso di orti con le finalità indicate a bando saranno delle associazioni individuate tramite percorso pubblico che potranno assegnare i singoli appezzamenti di terra (tra i 30 e i 50 mq al massimo) ad ortisti che avranno il compito di coltivarli e averne cura. Almeno il 30% di questi orti dovrà essere assegnato a giovani sotto i 40 anni .
Come ha spiegato il vicesindaco Berti si tratta di un’opportunità importante per la manutenzione e la migliore fruibilità di un’area di difficile gestione per le sole forze comunali.

Fonte: - D.L. Ufficio Stampa

 

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Venerdì, 5 Maggio, 2017