Piano Integrato per l'Occupazione

logo dei centri per l'impiego

Varato dalla Giunta regionale nell'ambito del programma contro povertà, esclusione sociale, disuguaglianze, il Piano Integrato per l'Occupazione prevede l'attuazione di tre misure rivolte ai disoccupati privi di strumenti a sostegno del reddito: 

  • assegno per l'assistenza alla ricollocazione, che permette ai disoccupati di usufruire di un servizio di attività specifiche mirate all'inserimento occupazionale, della durata di 6 mesi;
  • indennità di partecipazione, che è riconosciuta ai disoccupati durante il percorso delle attività previste dal servizio dell'assegno per l'assistenza alla ricollocazione;
  • incentivi all'occupazione, e cioè un contributo riconosciuto ai datori di lavoro che assumono i disoccupati destinatari dell'assegno di ricollocazione.

Le misure dell'assegno di ricollocazione e dell'indennità di partecipazione sono rivolte ai disoccupati in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenti o domiciliati in Toscana
  • iscritti allo stato di disoccupazione presso un Centro per l'Impiego della Toscana ai sensi del D.lgs. 150/2015, che hanno sottoscritto il Patto di servizio personalizzato
  • disoccupati da almeno 12 mesi ai sensi del D.lgs. 150/2015 - per i residenti nelle aree di crisi industriale complessa/non complessa e regionale l'anzianità di disoccupazione è di almeno 6 mesi
  • privi di strumenti a sostegno del reddito.

COME FARE PER ACCEDERE
Dal 6 marzo 2018 i disoccupati, in possesso dei requisiti sopra descritti, devono rivolgersi al proprio  Centro per l'Impiego di riferimento e richiedere l'assegno per l'assistenza alla ricollocazione. Il centro per l'Impiego definirà insieme al disoccupato un programma di assistenza alla ricollocazione in cui vengono stabilite le attività specifiche per il cittadino mirate all'inserimento occupazionale.   
Al Centro per l’Impiego dovrà essere dato anche il proprio IBAN in modo tale che, dal momento della partenza del programma di assistenza e fino al collocamento, l’Inps verserà al cittadino l' indennità di partecipazione.
L'indennità è riconosciuta nella misura di 500 euro mensili, per un massimo di 6 mesi. L'erogazione avviene dopo che è stato effettivamente attivato il percorso con la definizione del Programma di assistenza intensiva alla ricollocazione. Per continuare a percepire l'indennità è  necessario svolgere regolarmente tutte le attività previste nel Programma.

PER LE IMPRESE
È previsto un incentivo all'occupazione per i datori di lavoro che assumono i soggetti disoccupati che hanno richiesto ed ottenuto l'assegno per l'assistenza alla ricollocazione nell'ambito del Piano integrato per l'occupazione. L'importo dell'incentivo varia da 1.000 a 8.000 euro in ragione della tipologia contrattuale e dell'orario di lavoro (part-time o full-time) oggetto dell'assunzione.
La pubblicazione dell'avviso per le domande di incentivo è prevista nel mese di maggio 2018.

SOGGETTI PRIVATI ACCREDITATI PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI PER IL LAVORO
Anche questi soggetti possono partecipare alla realizzazione della sperimentazione regionale dell'assegno per l'assistenza alla ricollocazione nell'ambito del Piano integrato per l'occupazione; tutte le informazioni per l'adesione e per la presentazione della domanda sono contenute nell'avviso pubblico disponibile al seguente link:  PIANO INTEGRATO PER L'OCCUPAZIONE.

Nella gestione delle misure la Regione Toscana si avvarrà della collaborazione con Inps, che provvederà al pagamento ai destinatari dell’indennità di partecipazione. Sarà invece Anpal, l’agenzia nazionale per il lavoro, ad occuparsi del pagamento dell’assegno di ricollocazione e degli incentivi occupazionali.

Per informazioni
Contatto email: piano.occupazione@regione.toscana.it


Ufficio Relazioni con il Pubblico

 

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Mercoledì, 7 Marzo, 2018