Primavera Jazz 2018

logo Primavera jazz

Maggio è il mese della "Primavera jazz" la rassegna musicale ideata per “ragionare intorno al jazz” e giunta quest’anno all’edizione numero ventitré .
Organizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Associazione Music Pool e Circolo Palomar la rassegna è parte della tradizione musicale massese ed è pensata secondo un percorso di sonorità per esplorare il “confine” tra il jazz, il funky, l’acid jazz e il soul.
Due i concerti in calendario dell’edizione 2018 della rassegna. Si terranno presso il Teatro dei Servi di via Palestro nei venerdì sera dei giorni 11 e 18 maggio con due protagonisti d'eccezione tra cui spicca il quartetto di James Taylor, vero caposcuola del genere ”acid jazz” e colonna sonora degli anni Novanta.
Apre la rassegna, venerdì 11 maggio dalle 21,30, la miscela esplosiva della Orchestra di Vincenzo Genovese composta da alcuni dei migliori talenti musicali espressi dalla Toscana in ambito jazz con in comune una sconfinata passione per il “groove”.
L’intendo degli organizzatori della rassegna è diffondere la cultura musicale , formare il pubblico e coinvolgere sempre più spettatori . Non a caso il prezzo dei biglietti che va dai dieci ai quindici euro a concerto è davvero “popolare” con la possibilità di acquistare un abbonamento da 20 euro per assistere ad entrambi gli spettacoli.

Venerdì 11 maggio WHITE ORCS Vincenzo Genovese: tastiere e direzione; Francesco Cherubini: batteria; Gianluca Scorziello: percussioni; Nadyne Rush / Greta Mirall: voci; Marco Galiero: basso; Danny Bronzini: chitarra; Luca Signorini: sax; Francesco Cangi: trombone; Andrea Tofanelli: tromba.
La musica è arte. Il funk è allegria. La tradizione stimola l’innovazione. Così nasce la White Orcs: un incontro fra il talento del pianista Vincenzo Genovese e l’entusiasmo di un’idea che vuole unire ed allo stesso tempo sfidare le cornici culturali dei popoli. Protagonista è la musica, grazie alla quale l’orchestra degli White Orcs dona vita ad un progetto che vuole dare l’opportunità a performers di ogni genere e provenienza di esprimersi davanti ad un pubblico diverso. Un progetto di scambio fra radici culturali che sfida le tradizioni ad amalgamarsi sullo stesso palco invitando altri artisti ad interpretare il ritmo del Fun(k). La formazione toscana si veste di un sound che richiama il Contemporary R&B senza dimenticare la propria anima soul e funk. Realtà del panorama musicale toscano, l’orchestra propone sia brani originali che un repertorio di brani internazionali rivisitati in modo del tutto coinvolgente, frutto non solo del lavoro di arrangiamento del leader Vincenzo Genovese ma anche della versatilità della sezione ritmica. La Big Band con la sua musica travolgente ha affidato la parte vocale al sound black di Nadyne Rush e Greta Ciurlante, infatti pur avendo una matrice prevalentemente jazzistica, non è' una formazione di swing, ma il suo stile e' fortemente influenzato dal funk, soul, latin jazz, pop.
Venerdì 18 Maggio 2018, JAMES TAYLOR QUARTET : James Taylor: organo; Andrew Mckinney: basso; Patrick Illingworth: batteria; Mark Cox:chitarra.
Per un quarto di secolo il James Taylor Quartet ha creato lo standard del suono funk-acid jazz. Con la loro prolifica carriera dal vivo e con le decine di potenti album in studio sono divenuti tra i massimi esponenti della creatività britannica e tra le live band più note al mondo: basandosi su sonorità funky, dedicando spazi importanti agli assoli e coinvolgendo il pubblico in un’esperienza sonora in continua mutazione. Tra la fine degli anni ottanta e l'inizio degli anni novanta la reputazione del gruppo crebbe grazie alla rivisitazione in chiave "hammondistica" di The Theme from Starsky & Hutch (la sigla dell'omonimo telefilm, originariamente composta da Lalo Schifrin), diventata un hit mondiale. I JTQ hanno sempre dato molto risalto alle performance live. Queste hanno garantito al pubblico di godere appieno del loro talento e hanno permesso al gruppo di concentrarsi sulla musica senza la pressione delle tendenze permettendoloro  di mantenere una forte identità artistica .

Informazioni : 0585 490213 0585 490509 – URP 800 013846 - 055 240397, www.eventimusicpool.it
Orario biglietteria: Teatro dei Servi Venerdì 11 maggio: ore 9-12.30 – 18 - 21.15 Venerdì 18 maggio: ore 9-12.30 – 18 - 21.15.  Prevendite: Biglietteria Teatro dei Servi – 0585 811973

Fonte: Ufficio Stampa

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Giovedì, 10 Maggio, 2018