Recupero dei sentieri di montagna. Finanziato il progetto per "Via delle Fonti" sul Belvedere

una veduta sulla costa dalle Alpi Apuane

Collaborazione, attivazione di sinergie territoriali, ricerca finanziamenti: le linee guida della politica turistica dell’assessorato del vicesindaco Andrea Cella valgono il co-finanziamento del Parco delle Apuane per riqualificare la ’Via delle fonti’ sul monte Belvedere.
Il progetto dei comuni di Massa e Montignoso  volto alla realizzazione di un percorso ad anello nella zona del  Belvedere su idea dell’associazione West Coast Trails si aggiudica il co-finanziamento del Parco che  destinerà 8.880 euro a Massa e 7000 euro a Montignoso
"Il progetto della Via delle Fonti - spiega il Vicesindaco - è un altro successo della collaborazione nata con il Tavolo Apuano delle Politiche Europee. In questo caso la collaborazione è stata fra enti pubblici ed associazioni al fine di presentare un progetto di riqualifica turistico-culturale di un sentiero sul Belvedere, tra Massa e Montignoso. Per questo successo ringrazio l'ufficio Politiche comunitarie del comune di Massa e l'Associazione West Coast Trails che l’ha proposto. La soddisfazione è doppia - aggiunge Cella - in quanto è stato finanziato dal Parco anche un altro progetto su Massa presentato dall’associazione Acquilegia con il contributo del CAI. Si tratta di risorse importantissime per salvaguardare i nostri splendidi tracciati montani e contribuiranno a diversificare la nostra offerta turistica che potrà avere il rilancio tanto atteso, anche tramite tali progetti."
Simone Del Sarto, presidente ASD West Coast Trails dichiara “Aver avuto accesso al finanziamento del Parco delle Apuane ci riempie di soddisfazione ed è un riconoscimento per il lavoro svolto coi tecnici comunali per creare un progetto che rappresenti un primo passo per la realizzazione di una rete escursionistica locale. Crediamo, e da anni lavoriamo con questo obiettivo, che una rete di sentieri ed itinerari che si sviluppi nelle immediate colline possa rappresentare un tassello importante dell'offerta turistica della Riviera Apuana. Il turismo outdoor è un settore in continua espansione, nella nostra zona può essere praticato 12 mesi l'anno, può garantire posti di lavoro promuovendo nuove e vecchie professionalità, si presta ad essere svolto in sicurezza anche tenendo conto dell'attuale situazione sanitaria. In più, una rete sentieristica ben curata permette una vigilanza attiva sul territorio, cosa importante in un ecosistema delicato come il nostro.L'obiettivo è quello di accrescere la rete di anno in anno, anche con percorsi tematici, insieme alla promozione e manutenzione, coinvolgendo i paesi delle colline in queste attività, per rendere i sentieri ed i percorsi “vivi” e accrescendo il senso di comunità, componente importante per il successo di ogni iniziativa. Come Associazione teniamo a ringraziare le Amministrazioni di Massa e Montignoso con cui abbiamo lavorato in sinergia e con un obiettivo condiviso”.

Fonte: D.L. Ufficio stampa

Argomenti del sito: 
Data ultima modifica: 
Martedì, 23 Febbraio, 2021