Referendum 4 dicembre 2016: opzione voto estero

mano che sorregge una busta voto per corrispondenza

E' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - serie generale - n.227 del 28 settembre 2016, il Decreto del Presidente della Repubblica  con il quale è stato convocato per domenica 4 dicembre 2016 un Referendum popolare su "disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi per il funzionamento delle istituzioni, la sppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione".

L'Ufficio elettorale del Comune di Massa comunica che in occasione del Referendum popolare confermativo del 4 dicembre 2016, i cittadini italiani residenti all'estero (iscritti in AIRE) votano nella città di residenza estera per corrispondenza. Coloro che invece desiderano rientrare in Italia per esercitare il proprio diritto di voto devono comunicare al consolato di competenza tale volontà, compilando il modulo di opzione per il voto in Italia entro sabato 8 ottobre 2016 (10° giorno successivo alla pubblicazione del Decreto di indizione dei comizi). L'opzione, su modulo ministeriale predisposto, dovrà pervenire all'Ufficio consolare operante nella Circoscrizione di residenza dell'elettore mediante consegna a mano, o per invio postale o telematico, unitamente a copia fotostatica di un documento del sottoscrittore.

Gli elettori italiani che invece si trovano temporaneamente all'estero, per motivi di lavoro, studio o cure mediche per un periodo di almeno 3 mesi (nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione), possono votare per corrispondenza nel luogo di dimora estero. Tale possibilità è estesa anche ai familiari conviventi: per esercitare il diritto di voto è necessario inviare al Comune di residenza la dichiarazione di opzione in carta libera, con allegata copia di un documento di identità valido, entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del Decreto di convocazione dei comizi elettorali, ai sensi dell'art. 4 -bis, comma 2 della legge 27 dicembre 2001, n. 459. In considerazione dell'esigenza di garantire l'esercizio del diritto di voto costituzionalmente tutelato, si considerano valide le opzioni che perverranno entro il 32° giorno antecedente la votazione.

L'opzione deli elettori temporaneamente all'estero dovrà pervenire al Comune secondo una delle seguenti modalità:

  • per posta all'indirizzo: Ufficio Elettorale Comune di Massa via Porta Fabbrica, 1 54100 Massa
  • a mano, recapitata anche da persona diversa dall'interessato
  • per fax al numero: +39 0585 490255
  • mediante mail all'indirizzo: ufficio.elettorale@comune.massa.ms.it
  • mediante PEC all'indirizzo: comune.massa@postacert.toscana.it

In allegato i modelli di opzione informato PDF e  PDF editabile.


 Ufficio Relazioni con il Pubblico

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Giovedì, 29 Settembre, 2016