Testamento Biologico

La legge 22 dicembre 2017 n. 219 sul testamento biologico, "Norme in materia di consenso informatico e di disposizioni anticipate di trattamento", è entrata in vigore il 31 gennaio 2017.

Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di  volere,  in previsione di un'eventuale futura incapacita' di  autodeterminarsi  e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle  conseguenze delle sue scelte, può,  attraverso  le  Disposizioni Sanitarie di Trattamento (DAT),  esprimere  le  proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche  e a singoli trattamenti sanitari.

IL FIDUCIARIO
Il disponente indica inoltre una  persona  di  sua fiducia (fiduciario), persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, che ne faccia le veci  e la rappresenti nelle relazioni con  il  medico  e  con  le  strutture sanitarie. L'accettazione della nomina da parte del fiduciario avviene attraverso la sottoscrizione delle DAT o con atto successivo, che è allegato alle DAT. Al fiduciario e' rilasciata una copia delle DAT. Il fiduciario puo' rinunciare alla nomina con atto scritto, che è comunicato al disponente.
L'incarico del fiduciario puo' essere revocato dal disponente in qualsiasi momento, con le stesse modalita' previste per la nomina e senza obbligo di motivazione.  Nel caso in cui le DAT non contengano l'indicazione del fiduciario o questi vi abbia rinunciato o sia deceduto o sia divenuto incapace, le DAT mantengono efficacia in merito alle volonta' del disponente. In caso di necessità, il giudice tutelare provvede alla nomina di un amministratore di sostegno, ai sensi del capo I del titolo XII del libro I del codice civile.

COME ESPRIMERE LE DAT

  • per atto pubblico;
  • per scrittura privata autenticata;
  • per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’Ufficio dello Stato Civile del proprio comune di residenza;
  • presso le strutture sanitarie (in fase di regolamentazione le modalità operative di raccolta).

E' possibile rinnovare, modificare o revocare le DAT in ogni momento.

DOVE DEPOSITARE LE DAT
 Il cittadino residente può depositare le DAT all'Ufficio di Stato Civile da lunedì a venerdì dalle ore 8:45 alle 12:45 ed il martedì e il giovedì anche dalle ore 15:30 alle ore 17:30 - Sig.ra Francesca Biava - tel. 0585 490498 - email: francesca.biava@comune.massa.ms.it


Il cittadino  depositerà una busta contenente apposita dichiarazione riportante:

  • i dati del soggetto interessato/dichiarante;
  • la propria volontà in merito ai trattamenti sanitari;
  • i dati del fiduciario.

Sulla busta viene apposto il timbro di arrivo ed il numero progressivo di archiviazione.
La busta, così personalizzata, viene conservata a cura del Comune ed il nominativo dell'interessato/dichiarante del cui testamento trattasi viene iscritto in apposito Registro che, allo stato attuale, non è collegato ad alcun fascicolo sanitario elettronico. Si attendono i decreti attuattivi previsti dalla legge per collegare i Registri detenuti dai Comuni al Servizio sanitario nazionale.

Prima dell'entrata in vigore della legge 219/2017 Il Comune di Massa, con atto di Giunta n.94 del 31 marzo 2011 ha deliberato l'attivazione del Registro per la raccolta, autentica e conservazione delle dichiarazioni dei cittadini in ordine alle proprie "Direttiva anticipate" o "Testamento biologico".

Normativa di riferimento
Legge 22 dicembre 2017 n. 219 "Norme in materia di consenso informatico e di disposizioni anticipate di trattamento"

 

Argomenti del sito: 

Data ultima modifica: 
Giovedì, 1 Febbraio, 2018