Notizie passate

La ricerca può avvenire tramite parole "chiave" e/o argomento del sito. Si possono usare anche più filtri contemporaneamente, in questo caso, la ricerca sarà il risultato dell'unione di tutti i i filtri. La ricerca per parole chiave viene fatta sul titolo e sul testo contenuto nella pagina. Per "parole chiave" si intendono parole attinenti all'argomento cercato.
Inserire una o più parole chiave

Mercoledì 10 ottobre al teatro dei servi una giornata di studio e approfondimento per ufficiali di stato civile e anagrafe

L’Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile e d’Anagrafe (ANUSCA), tramite il braccio operativo ANUSCA srl, terrà mercoledì 10 ottobre, a partire dalle ore 9,00 presso il Teatro dei Servi,  una “Giornata di Studio” e approfondimento sulle tematiche di attualità legate alle novità normative introdotte nelle materie di interesse per gli associati.
Il rapporto tra i principi comunitari e le norme interne, i requisiti soggettivi e le condizioni per l’iscrizione anagrafica, la copertura dei rischi sanitari, le attestazioni e il loro regime fiscale, i compiti e le responsabilità dell’ufficiale d’anagrafe, le quietanze e le liberatorie, le autentiche speciali, le autentiche di copie e di firme saranno solo alcuni degli argomenti trattati oltre allo studio e all’analisi di specifici casi concreti e particolari. Obiettivo dell’Associazione è di  assicurare servizi pubblici sempre più efficienti ed offrire agli associati ma anche ai cittadini interessati un momento di riflessione e di informazione sulle tematiche di riferimento per contribuire alla crescita culturale e alla formazione di ogni singola persona.
La Giornata di Studio dal titolo “Comunitari e anagrafe: un difficile equilibrio - le ultime disposizioni ministeriali - La documentazione amministrativa  - Il bollo” si concluderà alle ore 18,00 ed è aperta alla partecipazione della cittadinanza. Responsabili organizzativi di questa giornata sono Giovanna Menchetti ufficiale d’anagrafe del comune di Massa e Nello Paganini responsabile anagrafe autocertificazione del comune di Imperia.

Argomenti del sito: 


Il Consiglio approva il nuovo regolamento edilizio e la variante al piano dei parcheggi proposti dalla Giunta

Un nuovo regolamento edilizio per ristrutturare le abitazioni apportando migliorie e una variante al piano parcheggi per realizzare interrati e ricavare zone di ricovero veicoli sotto edifici pubblici e privati. Con questi due provvedimenti approvati nell’ultima seduta di consiglio comunale su proposta dell’Amministrazione, sarà più semplice migliorare e ampliare abitazioni a “regola d’arte” per adeguarle alle esigenze e ai bisogni della vita moderna. L’importante novità sta da una parte  nell’aver disciplinato gli interventi di rialzamento dei sottotetti per renderli abitabili evitando al contempo che si vadano a configurare nuove unità immobiliari, dall’altra l’aver contemplato la possibilità di costruire parcheggi sotterranei anche fuori sagoma rispetto alla propria abitazione.
In sintesi, la modifica apportata al regolamento edilizio oltre alla disciplina dei sottotetti regola anche la realizzazione dei servizi igienici, delle autorimesse pertinenziali degli immobili residenziali nelle aree interne al centro abitato, l’altezza dei locali adibiti ad attività commerciali, disciplina gli spazi di ristoro all’aperto e stabilisce norme per la schermatura esterna degli impianti di climatizzazione. Le modifiche al regolamento edilizio normano anche gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche e per la realizzazione di centraline Enel. Potranno essere realizzati servizi igienici, corridoi o disimpegni funzionali alle esigenze dei disabili in deroga agli indici di fabbricabilità fondiaria e territoriale ma dovranno essere rispettate le distanze dai confini, dalle strade e dalle pareti con finestre. Per le cabine Enel la distanza dai confini dovrà essere di 1,50 metri ma questi manufatti non costituiscono punto di riferimento per la misurazione della distanza dai fabbricati.  Per consentire di realizzare parcheggi interrati fuori sagoma rispetto all’abitazione è stato invece necessario approvare una parziale variante al Piano regolatore generale che, ha voluto precisare il vicesindaco Albertinon produce effetti sulla conformità urbanistica del progetto del parcheggio interrato di largo Matteotti (Projet Financing) e non è stata pensata per questo motivo” .
L’aver concluso l’iter amministrativo con l’approvazione in consiglio comunale di  questi due provvedimenti “è  - ha aggiunto Alberti  -  una duplice  soddisfazione per l’Amministrazione. Abbiamo offerto  ai nostri concittadini nuove opportunità per ammodernare le abitazioni e, nel caso della variante per i parcheggi, anche la possibilità di  incrementare la dotazione complessiva di posti auto negli immobili così da ridurne il  fabbisogno soprattutto in città. Inoltre, sotto l’aspetto politico, la maggioranza ha dimostrato una rinnovata coesione che testimonia la volontà affrontare i problemi offrendo risposte concrete ai nostri concittadini”.

Argomenti del sito: 


Confartigianato apre la serie di incontri con l'Amministrazione in via della definizione del piano strutturale

Con una riunione tra Sindaco, Vicesindaco e una delegazione di Confartigianato, si è avviata una prima serie di incontri di confronto tra Amministrazione e categorie economiche in vista della definizione delle linee guida del Piano strutturale.
Venerdì 13 luglio scorso, Fabrizio Neri e Stefano Alberti, presso Palazzo Civico, hanno ricevuto un gruppo di professionisti architetti e geometri associati a Confartigianato per discutere in merito ai contenuti dell’avvio del procedimento e commentare alcuni dati della ricerca socio-economica elaborata dai ricercatori del Cles, presentata pubblicamente lo scorso 29 giugno a Marina di Massa.
Carlo Cecchelli, responsabile dell’ufficio Confartigianato di Massa, ha accompagnato i professionisti Piero Rafanelli, Mario Bascherini, Renato Rossato, Gianfranco Pellerano, Andrea Cerchiai, Paolo Piccini e Luca Pregliasco. Durante l’incontro si è discusso delle tematiche legate all’uso sostenibile del territorio ed alla valorizzazione delle attività economiche in esso presenti e di quelle che potrebbero essere attratte dall’esterno con un’opportuna azione di marketing territoriale.
I professionisti hanno avanzato alcune proposte che verranno ulteriormente formalizzate per iscritto nei prossimi giorni ed hanno espresso apprezzamento per la metodologia “cooperativa” adottata dall’Amministrazione nella predisposizione di un atto di programmazione fondamentale per lo sviluppo integrato ed armonico della Città.

Argomenti del sito: 


Surf&Song torna a marina di Massa per ballare sulla spiaggia e surfare le onde. Da venerdì 20 a domenica 22 luglio

Tre giorni di festa sulla spiaggia per tutti gli amanti del mare, gli appassionati di surf e della buona musica. Da venerdì 20 luglio fino a domenica 22 presso la spiaggia comunale delle Tamerici, sul lungomare di marina di Massa, torna per la terza volta consecutiva, la manifestazione Surf&Song organizzata dal Clan Team Riders di Cristiano Bertelloni con il patrocino del Comune, della Provincia di Massa Carrara e dell’Apt provinciale.
Inserita nel calendario dell’Estate Massese, la manifestazione che lo scorso anno ha registrato oltre  10mila presenze, rilancia in termini di pubblicità e promozione attraverso canali specializzati, riviste di surf e promette di attirare sul lungomare una folla di appassionati da tutta la regione. Quest’anno, oltre agli appuntamenti tradizionali con la scuola quotidiana di surf dalle ore 17,00 alle ore 19,00, l’American Bar nella fascia preservale e i Beach Party dalle ore 23,00, ci sarà nel sabato sera, una serata speciale dedicata alla bellezza per selezionare tre finaliste che parteciperanno a Miss Reef Italy, il concorso per giovani donne che ambiscono ad apparire sul più popolare calendario per surfisti che celebra i fondoschiena più belli al mondo. A tutte le partecipanti verranno consegnati gadget Reef. Sabato e domenica mattina, dalle ore 11,00, è prevista la gara di paddling alla quale si potrà partecipare iscrivendosi entro le ore 17,00 di venerdì e inviando i propri dati anagrafici all’indirizzo mail :info@surfandsong.com. Per il vincitore o la vincitrice c’è in palio una tavola da surf del marchio Rip Curl. Nella serata inaugurale di venerdì sarà trasmesso in anteprima un filmato sul mondo del surf dal titolo “Mick myself and Eugene” con protagonista l’attuale leader del WTC di Surf da onda Mick Fanning.
Per il gran finale delle tre giornate lo staff di radio 105 e la tv satellitare Sky che seguirà l’evento per il canale specializzato sul surf. Per maggiori informazioni sulle gare e gli appuntamenti in programma basta scrivere ad info@surfandsong.com

Argomenti del sito: 


Siglato accordo con i Vigili del Fuoco per una maggiore sicurezza in spiaggia e in mare

Venerdì 3 agosto in Prefettura, davanti al Prefetto Carlo Striccoli  tra il Comune di Massa e il Comando provinciale VV.F. è stato siglato un protocollo d’intesa per il potenziamento dei dispositivi di prevenzione e sorveglianza del territorio durante il periodo estivo.
In considerazione dell’aumento della popolazione nella stagione estiva per prevenire incidenti ma anche per potenziare interventi di soccorso ai bagnanti  lungo il litorale e in mare, l’Amministrazione ha infatti  raggiunto l’ accordo con i  Vigili del Fuoco con l’intento di mettere in campo ogni sforzo per la sicurezza e la tutela della popolazione.
Con il patrocino della Prefettura, il comune rappresentato dall’arch. Venicio Tacciati e il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Massa Carrara, rappresentato dal Comandante Provinciale Ing. Ilario Mammone, hanno quindi firmato un protocollo che affida, lungo tutto il mese di agosto, allo stesso Comando  VV.F. il compito di integrare i dispositivi di prevenzione, vigilanza e sorveglianza dell’ambiente e del soccorso alla persona. Una squadra speciale di militi dei VV.F., munita di idoneo mezzo (moto d’acqua), vigilerà per 10 ore il giorno il nostro  mare con compiti di sorveglianza finalizzata  soprattutto agli interventi di soccorso in mare.
La postazione di partenza degli operatori VV.F. è stata individuata presso il porticciolo della Foce del Brugiano mentre l’organizzazione delle squadre è stata affidata al Comando Prov.le VV.F. che si è  impegnato a prendere contatti con la Capitaneria di Porto per quanto di loro competenza.
Il Sindaco, Fabrizio Neri, si è detto soddisfatto dell’accordo che da una parte rinnova  rapporti di  reciproca e proficua collaborazione con il Comando VV. F. , dall’altra  consente di attivare un ulteriore servizio  che viene offerto ai fruitori delle nostre spiagge .

Argomenti del sito: 


Cambia da stamani il senso di marcia in via degli Orti

Da stamani, lunedì 6 agosto, entra in vigoere un nuovo senso unico di marcia in  Via degli Orti con  direzione consentita monti-mare verso Via Gorine. In contemporanea verrà regolamentata l'entrata nel parcheggio di Turano chiudendo l'uscita verso la Via del Papino, come evidenziato nell'ordinanza n° 3128/07 che enuncia le seguenti disposizioni:

Argomenti del sito: 


Progetto Anziani: l'Amministrazione attiva un Numero Verde per le emergenze

L’Amministrazione comunale, attenta alle esigenze delle fasce più deboli della popolazione, intende rafforzare il proprio impegno in favore degli anziani seguendo gli indirizzi della Regione Toscana circa il progetto sulla sorveglianza attiva alla persona fragile. Il Piano Sanitario Regionale ha assunto l’impegno di promuovere interventi e maggiori opportunità nei confronti della popolazione anziana in condizione di fragilità, impegno condiviso dal Comune di Massa e oggi attuato attraverso una serie di iniziative, che proseguiranno per tutto l’anno, con l’obiettivo primario di accogliere i bisogni di tutti quegli anziani che per età, problemi di salute e familiari si trovino in situazioni di difficoltà.
Il Comune ha attivato un Numero Verde presso la Confraternita della Misericordia, attivo 12 ore al giorno, tutti i giorni della settimana. L’operatore è disponibile per fornire informazioni e inoltrare i nominativi delle persone in difficoltà agli operatori distrettuali che contatteranno gli interessati.

Argomenti del sito: 


A un pool di esperti l'incarico per completare la stesura del Piano Urbano del Traffico

Un pool di esperti, architetti e urbanisti professionisti di chiara fama, lavoreranno su incarico dell’Amministrazione comunale, alla revisione e stesura definitiva del Piano Urbano del Traffico secondo le linee d’indirizzo approvate dalla Giunta Municipale lo scorso dicembre. L’incarico al team di professionisti coordinati dal professor Agostino Cappelli, ordinario di ingegneria dei trasporti all’Università di Venezia, è stato affidato nei giorni scorsi con la determinazione dirigenziale n.2603 firmata dal dott. Fabio Mauro Mercadante.
Il team di professionisti di cui fanno parte l’architetto Giovanni Fusco e l’ingegner Domenico D’Achille avrà il compito di completare lo studio approvato dalla Giunta nel 1997 e stendere un nuovo piano del traffico che tenga conto delle mutate esigenze dei trasporti e della viabilità urbana, dell’incremento del traffico veicolare, della nuova viabilità connessa alla realizzazione dell’ ospedale in via Mattei e delle innovazioni alla viabilità già realizzate negli ultimi anni quali, ad esempio, le piste ciclabili e le  rotatorie. Trattandosi della prosecuzione di un incarico pregresso, i professionisti, tutti esperti in materia, prevedono di completare in tempi brevi lo studio loro affidato per redigere un Piano che possa essere approvato secondo le modalità previste per legge entro la fine di questo mandato amministrativo.
Il professor Cappelli, direttore del dipartimento urbanistica dell’Università di Venezia e consulente per Ferrovie dello Stato e per Anas, ha dichiarato la volontà di "lavorare in fretta per aggiornare un Piano che la città di Massa aspetta da qualche anno e che con discreto anticipo su molte altre realtà italiane aveva già provveduto a commissionare". "Ovviamente – ha continuato Cappelli – il nostro studio dovrà considerare il mutato piano infrastrutturale, la necessità di prevedere ad esempio la terza corsia autostradale, gli accessi e i collegamenti viari ad essa correlati quindi studiare una viabilità per la parte montana della città che tenga conto dell’impianto stradale piuttosto modesto che esiste. La razionalizzazione dei parcheggi e la messa a punto di un sistema informatizzato per il monitoraggio del traffico - ha concluso il professore  - sono gli altri due principali obiettivi che intendiamo raggiungere".

Argomenti del sito: 


Mercato dei Produttori: la seconda edizione domenica 5 agosto in via Zini

Grazie alla collaborazione tra i comuni di Massa e Fivizzano a sostegno delle tipicità agroalimentari  della zona, è nato il progetto che prevede la realizzazione di un MERCATO DEI PRODUTTORI da tenersi una volta al mese alternativamente a Massa e a Fivizzano. Con questo Mercato si intende avvicinare il Produttore al Consumatore, far conoscere le aziende agricole che lavorano sul territorio e promuovere i prodotti della nostra terra.
Il Comune di Massa ha individuato per lo svolgimento di questa manifestazione la zona di Marina di Massa al fine di coinvolgere non solo i residenti ma anche i turisti di passaggio sulla costa. Per la seconda edizione, il Mercato si terrà in via Zini. La prima iniziativa si è  volta  il 1° luglio scorso con  un buon successo di pubblico cogliendo l’obiettivo di promuovere e far conoscere le aziende locali e i nostri prodotti tipici. Il secondo appuntamento è previsto per Domenica 5 agosto con orario dalle ore 17,00 fino alle ore 23,00.
Sarà possibile trovare formaggi, miele, lardo, vino, erbe aromatiche, verdure, farine ed altri ottimi  prodotti della tradizione locale.

Argomenti del sito: 


Il Sindaco revoca la Giunta e assume - ad interim - tutte le deleghe

Con il decreto n° 93 del 24 luglio 2007, il Sindaco Fabrizio Neri ha revocato gli atti di nomina degli assessori, avocando contestualmente a sé tutte le deleghe.
In una conferenza stampa convocata nel primo pomeriggio di martedì scorso, il Sindaco ha esposto ai giornalisti le motivazioni “squisitamente politiche” della decisione, comunicata personalmente agli assessori uscenti in una Giunta presieduta nella mattinata.
Fabrizio Neri, dopo una consultazione con i segretari comunali delle forze politiche che sostengono la sua maggioranza, preso atto delle importanti evoluzioni subite di recente dal quadro politico - sia a livello regionale con la costituzione dell’Unione, sia a livello locale con l’apertura della fase costituente del Partito Democratico e la nascita, nell’ultima seduta di consiglio comunale, del “Gruppo dell’Ulivo per il Partito Democratico”, ha deciso di adottare un atto così visibile per dimostrare la massima disponibilità al dialogo e al confronto con tutte le forze politiche che a Massa si riconoscono nell’Unione.
A tale riguardo, Neri ha posto sul tavolo della discussione due atti politico-programmatici di grande rilievo per la vita amministrativa della Città, quali l’adozione del bilancio di previsione 2008 entro la fine dell’anno corrente e l’approvazione delle linee guida per il piano strutturale entro fine legislatura. 
Secondo il Sindaco questa fase di verifica generale, programmatica e politica, non dovrebbe durare molto tempo: una settimana, dieci giorni al massimo, per poi ripartire valutando l’eventuale rivisitazione delle deleghe per rafforzare l’operatività della Giunta e dare alla Città una guida amministrativa più forte, rappresentativa ed unita.

Argomenti del sito: 


Realtà locale, storica e produttiva: anno scolastico 2007-2008. I progetti dovranno pervenire entro il 14 settembre

L’Assessorato alle Politiche per la Scuola con l’intenzione di valorizzazione il territorio comunale promuove attività di “Studio e di ricerca nell’ambito ambientale, storico e produttivo”. Il progetto  dal titolo “Realtà locale: storia e ambiente” viene riproposto con successo da diversi anni e si rivolge agli alunni delle scuole elementari, medie inferiori e superiori del territorio comunale con incontri didattici da effettuarsi in orario scolastico mattutino . 
L’ invito a presentare progetti per l’anno scolastico 2007-2008  è rivolto a tutte le associazioni o gruppi di studio che abbiano tra i fini del proprio statuto  quello della divulgazione e valorizzazione dei beni ambientali, storici e produttivi del territorio comunale massese. Gli  interessati potranno prendere visione del regolamento presso l’Ufficio Diritto allo Studio Piazza Mercurio – Massa tel. 0585490525-509-510 o presso l’Ufficio U.R.P. - Palazzo Comunale tel. 0585490259 e inviare un progetto indirizzandolo al  Comune di Massa – Assessorato alle Politiche per la Scuola -   entro e non oltre  le ore 12.00 del giorno 14 settembre 2007 con numero di protocollo generale dell’ente. E necessario presentare :

Argomenti del sito: 


Grande successo della Notte Bianca massese. Oltre 30mila le presenze registrate in città

Oltre 30mila le persone che hanno affollato il centro città in occasione della Notte Bianca di sabato scorso. Famiglie intere con bambini al seguito, tanti i ragazzi e anche i meno giovani che non hanno  mancato il tradizionale appuntamento con i fuochi al Castello e che hanno colto l’occasione per trattenersi in città, cenare o gustare un drink, passeggiare, ballare o fare acquisti nei negozi del centro aperti per tutta la notte. Solo dopo le due di notte la gente che affollava le piazze e strade della città ha cominciato a scemare e c’è chi si è trattenuto fino all’alba per gustarsi un  cappuccino accompagnato dalla classica briosche appena sfornata. E’ stato un grande successo di pubblico quindi, ma anche di vendite, soprattutto per i bar e i ristoranti praticamente presi d’assalto. Bene anche l’organizzazione degli eventi che con il coordinamento di Programma Immagine di  Simone Bordigoni e Freedom AltriEventi di Davide Ronchieri  sono riusciti ad accontentare un pubblico vario e variegato, formato da persone di tutte le età, costituito sia da residenti sia da visitatori provenienti in buona parte dalle città limitrofe.
Soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale è stata espressa dall’assessore alla cultura   Sabino Antonioli che si è detto convinto che questo genere di manifestazioni sono un’occasione importante per il rilancio della città, del suo centro storico e delle attività presenti ma anche un mezzo di promozione del territorio nel suo complesso dal punto di vista commerciale e turistico .
E’ stato - ha detto l'assessore - un successo importante che premia il lavoro dell’Amministrazione  e dei commercianti che hanno lavorato con noi. Stiamo già pensando al futuro per ripetere l’iniziativa allargandola a tutta la città dal centro fino a marina compresa”. “La città ha risposto bene – ha commentato la presidente del Consorzio ViviCittà  Gabriella Selvini – ed è sotto gli occhi di tutti il successo di un evento che premia il nostro impegno e quello di tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa. Una punta di rammarico solo per quei negozianti che non hanno seguito il nostro invito e che tenendo le serrande abbassate hanno, secondo me, perso una grossa opportunità per promuovere la propria attività”. “Rispetto allo scorso anno - ha dichiarato Bordigoni – c’è stato un aumento di pubblico e visitatori già da inizio serata con il centro che ha cominciato ad animarsi prima di cena per l’aperitivo. Segno del successo della promozione che abbiamo fatto. Abbiamo registrato commenti positivi anche per gli spettacoli organizzati quindi non possiamo che dirci soddisfatti”.
Guarda avanti anche il Sindaco Neri convinto che i cittadini sappiano apprezzare e riconoscere lo sforzo compiuto e la passione di quanti si sono impegnati nella buona riuscita dell’evento.

Argomenti del sito: 


Il Sindaco di Bad Kissingen in visita in città rinnova il patto di amicizia stretto con Massa

Nelle giornate comprese tra mercoledì 11 e sabato 14 luglio u.s., l’attuale sindaco di Bad Kissingen, Karl Heinz Laudenbach, accompagnato da una delegazione di amministratori della città gemellata a Massa,  ha visitato la nostra città e si trattenuto per alcune visite ufficiali durante le quali è stato rinnovato il patto di gemellaggio stretto diversi anni fa.
Giovedì 12, nella sala Giunta, l’incontro e la stretta di mano ufficiale tra il Sindaco tedesco e Fabrizio Neri . Oltre  a conoscersi personalmente, i due sindaci hanno ribadito l’importanza del patto di gemellaggio nelle relazioni fra città d’Europa soprattutto in termini di collaborazione per la partecipazione ai bandi e ai programmi comunitari. Interesse comune è quello di intensificare le relazioni e gli scambi di esperienze comuni, informazioni e progetti verso la costruzione di proposte che possano partecipare alla distribuzione dei fondi comunitari. I due sindaci hanno preso accordi per la promozione di scambi culturali, sportivi e scolastici fra i cittadini delle nostre due comunità in vista di un fitto calendario di eventi che l’amministrazione di Bud Kissingen ha messo a punto per il  biennio 2008/10.
Oltre al Sindaco, la  delegazione tedesca era composta dall’assessore alla cultura e gemellaggi Peter Weidisch, dal consulente legale del comune Matthias Schneider e dal Presidente del Comitato Gemellaggi Dietrich Forsch.

Argomenti del sito: 


Prosegue l'iter per la definizione del Piano Strutturale. All'Apt presentati i risultati della ricerca socio-economica del Cles

Sarà pronta entro l’anno la bozza del piano strutturale che l’Amministrazione conta di approvare prima della scadenza del mandato amministrativo. Sindaco e Vicesindaco sono impegnati nella costruzione del procedimento amministrativo e convinti di poter raggiungere l’obbiettivo che regalerebbe alla città, dopo oltre venti anni di attesa, il documento fondante e fondamentale per lo sviluppo e la regolamentazione urbanistica del territorio. I vertici dell’Amministrazione prevedono una lunga estate di lavoro con in programma una serie di incontri fra categorie, associazioni, quartieri e cittadinanza per coinvolgere, come prevede la legge regionale, il mondo economico, produttivo e sociale locale nell’elaborazione del progetto definitivo.
Fabrizio Neri al convegno organizzato presso la sala rappresentanza dell’Apt per la presentazione delle analisi socio-economiche preliminari al piano regolatore stesso,  ha aperto i lavori  anticipando alcune considerazioni sullo studio elaborato dalla società incaricata Cles srl, circa l’andamento sociale, economico e demografico previsto per il comprensorio .
Finito il tempo delle riflessioni  – ha esordito il Sindaco – il nostro compito è ora dare concretezza agli obiettivi programmatici che sono contenuti nel piano che andremo a presentare. Abbiamo fatto l’avvio del procedimento e, sulla base delle analisi scientifiche del Cles sulle tendenze “naturali”, abbiamo le informazioni necessarie per poter fare le scelte e prendere le decisioni che incideranno sullo sviluppo del nostro territorio e disegneranno quella che è la nostra idea di trasformazione e di progresso”. Accanto al primo cittadino, il Vicesindaco Stefano Alberti che sta lavorando alla stesura del calendario per rendere il percorso verso il Piano Strutturale realmente partecipato, ha ribadito l’importanza del confronto con tutte le realtà del territorio per raccogliere aspettative e bisogni della società su cui si innesteranno i piani di sviluppo e la proposta definitiva della Giunta prima della sua presentazione al Consiglio comunale per l’approvazione finale.
A partire dalle infrastrutture come il porto e l’area retroportuale, dalla riprogettazione della zona della Gioconda all’asta fluviale del Frigido, dalla definizione della struttura di una città che si è diffusa a macchia di leopardo con il recupero di volumi e spazi esistenti in una logica di completamento, le idee base del Piano sono già presenti nelle linee programmatiche di mandato.
 “Si tratta - ha detto infatti il Sindaco -  di mettere in pratica queste idee, vedere come disegnare gli interventi e far sì che il modello si sviluppi”.
Al tavolo dei relatori, oltre al Sindaco e al suo Vice, anche il direttore di Camera e Commercio dottor Alberto Ravecca, il professor Paolo Leon e il dottor Silvio Casucci ricercatore Cles che ha illustrato i risultati dello studio ad una platea composta in gran parte da professionisti, amministratori  e rappresentanti di associazioni e istituzioni locali.
Dallo studio dei professionisti Cles coordinati dal professore Leon, metallurgia e nautica da diporto sono i settori su cui regge la ripresa economica del territorio che andrà, sempre più, verso la terziarizzazione. In crescita esponenziale l’andamento demografico con l’incremento di immigrazione e della percentuale di anziani. Di conseguenza crescerà il bisogno di case di servizi legati alla terza età. Il turismo, già in gran parte extra-alberghiero, più nazionale che straniero, per crescere dovrà puntare sul mercato extra balneare lavorando sul marketing e la promozione del territorio nel suo complesso.
Per saperne di più, lo studio del Cles  può essere consultato visitando il sito del comune di Massa all’indirizzo www.comune.massa.ms.it 
    

Argomenti del sito: 


Parcheggio al costo di un euro al giorno per gli ultrasettantenni. Le agevolazioni decise dell'Amministrazione

Gli ultrasettantenni potranno parcheggiare in centro, all’interno delle zone di sosta delimitate dalla striscia blu, pagando un solo 1 euro per l’intera giornata esponendo sul cruscotto un apposito contrassegno rilasciato da Massa Servizi.
Su invito del Vicesindaco Stefano Alberti e dell’Assessore Aldo Bugliani è stata emessa un’ordinanza dirigenziale che con decorrenza immediata consentirà ai cittadini ultrasettantenni residenti nel comune di parcheggiare la propria auto, anche per l’intera giornata, negli stalli di sosta dei parcheggi a pagamento del centro città (via Turati, viale Chiesa, via Cavour, via San Pietro, via San Sebastiano, via Crispi, via del Patriota, piazza Aranci e piazza Liberazione) previa esibizione di un contrassegno e dello scontrino attestante il pagamento della tariffa oraria di 1 Euro. 
Gli interessati in possesso di patente di guida in corso di validità, che abbiano compiuto il settantesimo anno di età, siano residenti nel comune e che abbiano la disponibilità di un autovettura potranno richiedere a Massa Servizi uno “speciale” contrassegno che verrà prodotto con sistemi anti contraffazione. L’agevolazione consentirà agli ultrasettantenni di parcheggiare senza limiti di tempo in tutto il centro città la propria auto per un solo euro.
Gli agenti di polizia municipale vigileranno sul rispetto dell’ordinanza, verificheranno l’uso corretto dei contrassegni da parte dei soggetti autorizzati e l’esclusivo utilizzo da parte di questi ultimi. Pena l’immediato ritiro del contrassegno e una sanzione amministrativa.

Argomenti del sito: 


Il Sindaco Neri incontra il sindacato dei medici di famiglia per concertare le strategie sanitarie territoriali

Il Sindaco di Massa Fabrizio Neri ha incontrato nei giorni scorsi una delegazione della FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) composta dal Segretario provinciale dott. Fabio Rizzo, dal vice segretario provinciale dott. Domenico Aloisi, dai componenti del direttivo dott.ssa Giuliana Bondielli e dott. Armando Colle anche consigliere comunale della Margherita-l’Ulivo.
Sono stati affrontati argomenti legati al tema della salute che interessano la collettività massese e il sindacato dei medici di famiglia. In particolare, è stato chiesto al Sindaco di Massa, nella sua qualità di Presidente della Conferenza dei Sindaci, di farsi promotore di un documento programmatico sulla sanità territoriale da porre all’attenzione della Direzione Generale dell’ASL e della stessa Conferenza dei Sindaci per riorganizzare e potenziare la rete dell’assistenza sanitaria di base in vista della realizzazione del nuovo ospedale unico per acuti.
Il Sindaco Neri ha ricordato che fin dall’approvazione delle linee programmatiche di mandato e più di recente con uno specifico dibattito di Consiglio sul tema della sanità provinciale “verso l’ospedale unico”, l’attenzione dell’Amministrazione è rivolta al riassetto dei distretti socio-sanitari ed in particolare di quello di Massa, argomento su cui è in corso un approfondimento con la nuova Direzione generale ASL.
In questo quadro il dott. Rizzo ha invitato l’Amministrazione a rimuovere gli ostacoli di tipo tecnico e progettuale che impediscono l’identificazione di un sito in cui dovrà localizzarsi l’attuale Distretto di via Bassa Tambura e a farsi promotore di un chiarimento con l’Azienda ASL circa gli effetti della riduzione di organici nel servizio di Guardia Medica sul territorio massese. Neri ha ribadito l’importanza di una collaborazione continua con gli esponenti della medicina di base il cui ruolo all’interno del sistema sanitario locale è prezioso e indispensabile.

Argomenti del sito: 


Da luglio partiranno i controlli sugli impianti termici. Saranno gratuiti per chi si è autocertificato

Partiranno a luglio i controlli sugli impianti termosanitari. I tecnici specializzati contattati da Massa Servizi, in ottemperanza alla convenzione firmata con l’Amministrazione che affidava il compito dei controlli  previsto per legge alla società stessa,  verificheranno, casa per casa, la corrispondenza delle caldaie alle norme di sicurezza e a quelle “ambientali” contro le immissioni di gas nocivi nell’aria.
La campagna “clima sicuro” avviata negli anni scorsi dall’Amministrazione comunale che dava la possibilità ai cittadini di  autocertificare il proprio impianto già controllato dal tecnico di fiducia in cambio del cosiddetto “bollino blu” è quindi giunta alla sua seconda fase, quella appunto dei controlli. Il biennio di riferimento per le verifiche programmate quest’anno è il 2005-2006. 
Per legge, i proprietari di impianti termici hanno il dovere di far controllare regolarmente il proprio impianto e, con cadenza biennale, devono effettuare un versamento, fissato per il 2007 dalla finanziaria in otto euro, che con la certificazione rilasciata dal manutentore, attesta la conformità dell’impianto stesso alla normativa nazionale. Circa la metà dei 25.000 responsabili di impianti termici presenti sul territorio hanno presentato la certificazione. Un campione pari al 5% di questi cittadini sarà ugualmente controllato ma gratuitamente. Per chi non si è autocertificato invece le verifiche saranno a tappeto e a pagamento  (63 € più spese).
L’assessore Giorgio Raffi  e il Presidente di Massa Servizi Ezio Fornesi in conferenza stampa hanno spiegato le procedure che i tecnici seguiranno per  le verifiche.
La verifica  avrà una durata di circa 45 minuti e verrà anticipata da una lettera recapitata una decina di giorni prima del sopralluogo che avviserà i proprietari e i responsabili delle caldaie del giorno e dell’ora in cui i tecnici si presenteranno per il controllo degli impianti muniti di un regolare tesserino di riconoscimento. Una volta ricevuta la missiva, contattando tempestivamente  gli uffici di Massa Servizi, si potrà chiedere lo spostamento dell’orario o del giorno della verifica. Se invece l’appuntamento saltasse per cause imputabili al responsabile dell’impianto a quest’ultimo sarà addebitata una  ulteriore somma di sei euro a titolo di rimborso spese al momento del secondo sopralluogo.

Argomenti del sito: 


Sabato 30 giugno la Notte Bianca di Massa

La grande Notte Bianca in programma sabato 30 giugno aprirà ufficialmente il programma degli eventi dell’estate massese. Sarà una notte di festa, di luci, di suoni e sapori che animerà le strade e le piazze del centro storico a partire dalle ore 18,00 e cercherà di unire, in una sola serata, il meglio della tradizione locale. Dal classico aperitivo al bar, alla tipica cena in compagnia per seguire lo spettacolo pirotecnico al Castello, si andrà avanti fino all’alba con animazioni e performance di artisti, giochi, musica e balli. L’amministrazione comunale attraverso l’assessorato alla cultura di Sabino Antonioli, il consorzio Vivi Città, tutti gli esercenti e negozi del centro e il coordinamento di Simone Bordigoni, ha cercato di organizzare una serata all’insegna del divertimento per offrire ai massesi e ai turisti un’occasione per ritrovarsi, scendere in piazza per cenare, ballare, giocare e, perché no, visitare i luoghi  simboli della città come il  teatro Guglielmi, il rifugio della Martana e il museo Diocesano.
Visto il successo dello scorso anno con i fuochi al Castello, Massa si unisce idealmente con questa Notte Bianca alle iniziative simili realizzate in altre città d’Italia e d’Europa facendo confluire in una sola serata una serie di eventi e  manifestazioni di diversa tipologia che possano abbracciare un pubblico di utenti il più vasto possibile.
La cerimonia inaugurale intorno alle ore 18,00 quando verranno allestiti ricchi aperitivi in tutti i bar del centro con lo speciale cocktail Notte Bianca a base di frutta lanciato dall’assessore Antonioli per unire, simbolicamente, in un brindisi comune, tutti i  partecipanti. I ristoratori prepareranno apparecchiature nelle strade e proporranno menù speciali a base di piatti tipici.  In piazza Martana c’è la “Cena sotto il castello” con interventi musicali di Fabio Gassani e i Cugini di Caglieglia. In attesa dello spettacolo pirotecnico, previsto dopo le 22,00, oltre la passeggiata fra i negozi che resteranno aperti tutta la notte, in piazza Duomo ci sarà l’animazione musicale dell’associazione Ciortellula  tra cui l’esibizione di Stefano Barotti legato alla musica d’autore italiana e al folk-rock americano. In via Cavour l’associazione Harley Davidson metterà in esposizione alcuni fra i modelli di moto più rari e belli dello storico marchio. Nel circondario della Conca  con la collaborazione dell’associazione Ducato di Massa rivivrà il periodo rinascimentale con la Festa dei 450 anni della nascita di Massa. Sarà possibile acquistare oggetti e degustare la nota “Torta Cybea” dolce ufficiale della Quintana. Scendendo in via Cairoli  il D.J. FAB ricreerà l’atmosfera dei fantastici anni 70/80.
Dopo i Fuochi che saranno accompagnati da note musicali di brani classici, l’anteprima del Festival Internazionale Nottambula di circo-teatro con  “Adamo” della compagnia Oplas Teatro  e  il gruppo “Nouvelle Lune” dal titolo: Fairy Tales. In piazza del Mercato il dj Fabio Rossi condurrà il “Sangria Party” con balli e musica latino americana mentre nel cortile del Museo Diocesano verrà allestita una mostra fotografica di Antonio Cozza e sotto l’atrio del Comune la performance artistica: “Sounds and Colors” a cura di Art Fusion. In piazza Bertagnini il gruppo Voodoo Child presenta "Men in trouble" Rock anni 50' Blues.
In piazza Mercurio lo spazio dedicato ai bambini con  strutture gonfiabili, spettacoli con giocolieri e clown  e uno speciale momento  “Mezzanotte Bianca per i Bambini” sotto il gazebo della Biblioteca comunale con il “Raccontalibri”. Il comitato per il “Telefono Azzurro di Massa Carrara” proporrà , in collaborazione la scuola di fumetti “Freedom Comics” un laboratorio di disegno dal titolo: “Disegna la Notte Bianca…e fumetti”. In via Beatrice una mostra d’arte presentata dal Laboratorio d’Arte in collaborazione con l’Associazione Pittori Apuani,.
Le performance artistiche, gli speciali eventi e le anteprime degli spettacoli in programma nell’estate,  saranno trasmessi su uno schermo gigante in piazza Aranci dove dalle ore 24,00 si esibirà dal vivo il gruppo “Trikobalto”
Per ulteriori informazioni basta visitare sito ufficiale della Notte Bianca di Massa all’indirizzo www.nottebiancamassa.it 

Argomenti del sito: 


Eccidio di Forno: la commemorazione dell'evento con un calendario di iniziative tra arte e cultura

13 giugno 1944 l’eccidio di Forno. Quest’anno, organizzate Anpi, Fivl, Comune di Massa, Provincia, Associazione famiglie dei caduti e dispersi, si svolgeranno una serie di manifestazioni per la commemorazione del 63° anniversario. Le celebrazioni sono state presentate dal vicesindaco Stefano Alberti alla presenza dell’assessore provinciale alla cultura Lara Venè, del vicepresidente Anpi Roberto Torre, di Roberto Nani presidente Anfcdg e di Maria Giulia Cherubini dell’associazione “Il  filo, la pietra, la fornace”. Come ha ricordato il vicesindaco le celebrazioni non si limitano alla cerimonia ufficiale ma si inseriscono in un percorso più ampio a livello culturale con l’organizzazione di incontri e dibattiti legati al tema della Memoria e della Resistenza.
Il programma delle iniziative intitolato “Arte per la Pace” è curato dall’Associazione “Il filo la pietra e la fornace”  si apre la sera del 12 giugno alle ore 21,00 in piazza S. Vittorio con uno spettacolo teatrale di Marco Vichi “Reparto Macelleria”. Il 13 mattina dalle ore 9,00 con il raduno delle autorità presso il Monumento ai caduti si terrà la cerimonia di commemorazione che proseguirà con la santa Messa nell’oratorio di Sant’Anna. Nel pomeriggio, alle ore 17,00 presso l’ex Filanda, inaugura la mostra Arte per la Pace, quindi la presentazione del libro di Angela Maria Fruzzetti “Maria ha detto sì” in programma per il 15 giugno in piazza S. Vittorio. Sabato 16 alle ore 21,00 il concerto “Canti per la Resistenza e della Deportazione” dell’associazione Canto Libero di Lucca.

Argomenti del sito: 


Notti magiche per l'estate massese. Con Nottambula arrivano in città le fantastiche suggestioni di acrobati e funanboli

Acrobati, trampolieri, numeri di danza e di grande suggestione stanno per ravvivare le notti estive dei massesi. Con Nottambula, il primo festival di teatro di strada con la partecipazione di artisti e circensi di fama internazionale, le notti dei venerdì e dei sabato di luglio e agosto saranno un po’ più magiche con le  vie e le piazze del centro storico trasformate in palcoscenico a cielo aperto per fantasisti e giocolieri. Dal prossimo 6 luglio, con una ghiotta anteprima alla Notte Bianca del 30 giugno, artisti del circo contemporaneo con numeri surreali e fantastici che mescolano abilità artistica e perfezione stilistica, coreografie da sogno e magiche illuminazioni, renderanno speciali le serate nel centro storico che, con la collaborazione del Consorzio Vivi Città per  le aperture serali di bar e negozi, renderanno le passeggiate in città un’occasione di festa, di divertimento e di shopping  per tutta la famiglia.
In conferenza stampa l’assessore Sabino Antonioli, il Sindaco Fabrizio Neri e l’organizzatore della manifestazione Davide Ronchieri hanno spiegato motivi e obiettivi di questa iniziativa che pesca fra i migliori artisti del panorama internazionale. Vengono da Cuba gli artisti di Arcipelago Circoteatro, dal Cile il duo Tobarich, poi ci sono gli Atmo e i numeri e le fantasie volanti dei Sonics che qualcuno ricorderà all’inaugurazione dei Giochi Olimpici di Torino.
Con Nottambula – ha detto l’assessore Antonioli – il centro storico godrà di una serie di spettacoli di alto livello che renderà uniche le serate massesi anche per l’idea tematica di legare questo festival alle origini rinascimentali della città e alla sue tradizioni più antiche”.
Nell’anteprima del 30 giugno da piazza Aranci partirà una parata per le vie del centro poi dal 6 luglio gli spettacoli delle diverse compagnie che continueranno fino al 5 agosto con l’evento conclusivo della Quintana Cybea. Per ogni serata ad eccezione del 7 e 27 luglio ci saranno due spettacoli principali ai quali si aggiungeranno una serie di iniziative collaterali con mostre d’arte e d’artigianato, incontri dibattito in piazzetta della Conca, animazioni in via Cavour, via Ghirlanda e piazza Mercurio e visite guidati ai luoghi simbolo della città come il teatro Guglielmi, il rifugio della Martana e il museo Diocesano. Per Ronchieri “la città di Massa diventerà a luglio la capitale internazionale dell’arte del circo teatro contemporaneo e cercheremo di sfruttarne l’indotto sia in termini di marketing territoriale che turistico grazie alla promozione che le stesse compagnie potranno fare alla nostra terra”. Il Sindaco ha chiuso la conferenza stampa esprimendo la propria soddisfazione per l’organizzazione dell’evento sottolineando l’importanza di manifestazioni che attraverso l’arte riescono a raccontare la storia della nostra terra e a tramandare le sue tradizioni. Un ringraziamento particolare del Sindaco è andato all’associazione Ducato di Massa per il lavoro svolto in questi anni.

Argomenti del sito: 


Selezione di giovani calciatori massesi disputeranno la Rimini Cup in Germania

E’ partita con la presentazione della squadra a palazzo Bourdillon giovedì 31 maggio scorso, la nuova avventura calcistica della selezione di calciatori massesi  per la Rimini Cup. Presso la Sala di Rappresentanza di palazzo Bourdillon, l'assessore alle Politiche per lo Sport Fabrizio Panesi, ha infatti tenuto una conferenza stampa per illustrare la partecipazione della città di Massa alla manifestazione sportiva "RIMINI CUP" che si svolgerà nella città gemellata Bad Kissingen dal 7 all’11 giugno prossimo. La Rimini Cup è il prestigioso torneo internazionale di calcio riservato ai giovani calciatori nati nell'anno 1992 e la nostra Città, invitata dall'organizzazione, parteciperà con una selezione dei migliori  calciatori della categoria residenti nel Comune. La spedizione massese sarà guidata dallo stesso assessore Fabrizio Panesi e comprenderà un gruppo di 18 giovani calciatori seguito da validi tecnici accompagnatori tra cui mister Andrea Radicchi e l’ex calciatore Mauro Nardini. L’assessore, oltre a ringraziare il Consorzio Mare Monti Marmo, l’acqua Fonteviva e l’APT che hanno sponsorizzato l’iniziativa, ha ricordato ai ragazzi il senso sportivo di questa trasferta che offre ai giovani calciatori l’opportunità di misurarsi con squadre organizzate che militano in tornei ufficiali di altri paesi. "E’ un occasione importante  per i nostri giovani sportivi . Lo sport  - ha detto Panesi  -  è il modo migliore per conoscere e confrontarsi. I ragazzi avranno l’opportunità di  vivere un’esperienza esaltante sia dal punto di vista personale che sportivo. E’ chiaro che partiamo con l’intenzione di far bene e di ben figurare, speriamo di portare a casa un buon risultato ma il nostro obiettivo principale è dimostrare serietà e impegno".
I 18 massesi selezionati da Radicchi e dall’allenatore Alberto Donadel sono Alessio Antompaoli, Andrea Bertuccelli, Erich Bigini, Federico Cagetti, Matteo Cristiani, Marco Dalle Saline, GianMaria Della Pina, Del Mancino, Andrea Fazzi, Nicola Lucchetti, Matteo Manfredi, Iacopo Innocenti, Niccolò Menna, Renzo Mosti, Alessandro Pardini, Luca Raffi, Alessandro Tonlazzerini, Maikol Tonlazzerini .   

Argomenti del sito: 


Progetto di recupero sociale del Quartiere Poggi. Inaugurati due sportelli di orientamento e ascolto per giovani e adulti


La briscola e il calcio giocato, due passioni che uniscono gli italiani da sempre, tornano ad essere il mezzo per favorire la socialità e la conoscenza reciproca, per far incontrare e incontrare persone, per avvicinare nuovi e vecchi amici ma anche per ascoltare, informare, comunicare  ruolo e funzioni delle istituzioni. Il nuovo modello di welfare per uno stato sociale che si costruisce partendo dal basso, cioè attorno al cittadino e ai suoi bisogni, parla anche con questi “antichi” linguaggi. E qui, nel concetto di un lavoro a diretto contatto con il cittadino e attorno alle sue esigenze, c’è la scommessa e l’idea nuova su cui si basa il progetto pilota di recupero sociale per il Quartiere dei Poggi.  A due mesi dall’avvio del Progetto voluto dalle Amministrazioni Comunali e Provinciali con il coinvolgimento degli assessorati alle politiche sociali e alle politiche abitative, venerdì 8 giugno, gli assessori Osvaldo Bennati per il Comune e Domenico Ceccotti per la Provincia con la partecipazione del Vicesindaco Stefano Alberti, hanno tracciato in conferenza stampa un primo bilancio delle attività realizzate, inaugurando presso la sede della circoscrizione n°. 4, i due nuovi sportelli di ascolto, orientamento e informazioni per i giovani e gli adulti.
Lo sportello giovani si trova presso la sede della Circoscrizione 4 ed è aperto il martedì e il giovedì dalla 14,30 alle 18,30. Lo sportello ascolto e orientamento adulti è stato voluto invece presso la sede dello Spi-Cgil di via Pisacane, ed è aperto il Lunedì e il Venerdì dalle 16,00 alle 18,30 e il mercoledì mattina dalle 10,00 alle 12,00.
La  presidente del Quartiere Valeria Ricciarelli ha fatto gli onori di casa aprendo la conferenza stampa che è stata un’occasione per presentare i primi passi i del progetto, il lavoro svolto sul campo dagli operatori della Cooperativa Sociale 2000 e Punto d’Incontro, gli obiettivi che si intendono raggiungere nel prossimo futuro con il coordinamento degli uffici del servizio sociale del Comune guidati dalla dirigente Cristina Rossetti.
Come ha spiegato il coordinatore Marco Cavallottiil Progetto Poggi ha coinvolto la cittadinanza in alcune iniziative ludico ricreative, si è fatto conoscere e soprattutto si sono fatti conoscere gli operatori che sono andati in mezzo alla gente a spiegare quello che potranno fare insieme a loro. Sono stati realizzati due tornei di calcetto per i giovani e  giovanissimi ed un torneo di briscola per gli anziani ed è stato riscontrato un forte  interesse e un desiderio di partecipazione attiva da parte delle persone coinvolte. Sono in molti  - ha concluso Cavallotti  -  che hanno voglia di risvegliare il quartiere ed il progetto mira proprio ad aiutare queste persone” . Come ha precisato l’assessore Bennati il progetto è centrato sulle risorse umane e mira a promuovere un nuovo modello di cittadinanza attiva e consapevole che partecipa alla vita pubblica, progetta e realizza. L’assessore Ceccotti ha ricordato l’importanza delle politiche sociali come mezzo di prevenzione dei disagi e del degrado  e il vicesindaco Alberti ha sostenuto l’importanza del progetto per promuovere rapporti di buon vicinato.

Argomenti del sito: 


In pubblicazione le graduatorie per l'ammissione alla frequenza degli asili nido comunali

Presso gli asili nido comunali e gli uffici amministrativi di Palazzo Bourdillon (2° piano) sono affisse le graduatorie di ammissione ai servizi educativi per la prima infanzia (asili nido comunali) anno educativo 2007/08.
I genitori interessati a prenderne visione possono recarsi presso tali sedi entro e non oltre il 30/06, termine ultimo per la presentazione di eventuali ricorsi al punteggio che i rispettivi Comitati di Gestione hanno loro attribuito sulla base del Regolamento Comunale vigente.
Il dirigente del Settore Santo Tavella informa che dopo la pausa estiva gli asili nido riapriranno il 29 agosto. Gli educatori saranno a disposizione delle famiglie fino al 31 dello stesso mese di agosto per il disbrigo delle pratiche di ammissione e per tutte le informazioni necessarie all'inserimento ed alla frequenza dei loro bambini. L'attività educativa vera e propria a contatto con i bambini verrà ripresa lunedì 03 settembre prossimo venturo.

Argomenti del sito: 


Novità positive per gli utenti Cat. Più corse dal centro città verso marina e gli ospedali

Ci sono novità positive per i massesi che usufruiscono dei mezzi Cat. Con l’entrata in vigore dell’orario estivo è stata aumentata la frequenza delle linee 60 e 61 che collegano il centro città a marina. Gli orari sono stati studiati in modo che il passaggio da una linea all'altra non comporti più i 15 minuti di attesa in Piazza Betti o Piazza Liberazione ma circa 2 senza che sia necessario il cambio di autobus. Con il nuovo cadenzamento degli orari c’è adesso una partenza da Massa per Marina ogni 10 minuti (alternativamente transitando da V.le Roma o Via Marina Vecchia) e viceversa da P.za Betti per il centro.
Secondo i dati forniti dall’azienda, la percorrenza kilometrica passerà dai 765 km al giorno dell'estate 2006 ai 1066 dell'estate 2007 per un miglioramento complessivo del servizio che, dopo il test estivo,  potrebbe essere confermato nell' orario invernale. Questa modifica dovrebbe portare ad un miglioramento del servizio da Piazza Liberazione per la Stazione con una corsa in entrambi i sensi ogni 20 minuti dalle ore 6.00 del mattino fino alle ore 21.00.
Altre novità riguardano il cadenzamento della linea 80 da Massa centro verso l’Opa. Nell'estate precedente questa linea prevedeva corse solo al mattino mentre adesso sono state programmate anche tre corse pomeridiane inserite negli orari di pausa della linea  68 da Massa a Montignoso in modo che ad ogni ora vi sia una corsa che da Massa serve gli ospedali.
Infine è stato confermato il potenziamento della linea 62 Massa  - Viale della Repubblica – Ronchi, servizio già effettuato l'estate scorsa, con 8 corse giornaliere in andata e ritorno e la conferma di circa 180 km percorsi al giorno. Per i paesi montani il servizio è invece praticamente inalterato.

Argomenti del sito: 


Grandi eventi, tanta musica ma anche arte, cultura e balletto. Parte con i "fuochi" al Castello l'estate massase 2007

Per tutti i gusti e per tutti. Si annuncia ricca di iniziative e spettacoli di grande richiamo l’Estate massese 2007. L’Amministrazione comunale ha messo a punto un ricco calendario di manifestazioni  che si terranno sul territorio comunale a partire da sabato 30 giugno. L’atteso  spettacolo pirotecnico al Castello Malaspina e la Notte Bianca con le aperture serali dei negozi e dei pubblici esercizi in centro città, daranno il via ad un intenso programma che per oltre due mesi, fino a settembre inoltrato,  animerà le serate massesi  con appuntamenti che pescano da una parte nella storia e tradizione locale, dall’altra presentano artisti della musica pop italiana e internazionale tra i più in voga del momento.  
Tra le novità del 2007 la collaborazione stretta dall’Amministrazione comunale con la società Toscana Concerti che promuove gli artisti del Tour Arancio lanciato da Radio 105 e alcuni spettacoli con i big della canzone come Tiziano Ferro ( 25 luglio), Gigi D’Alessio (2 agosto), gli Stadio, le Vibrazioni, Kris & Kris (3, 4 e 5 agosto), Loui Vega (31 luglio) e Grace Jones (13 agosto).
Oltre a queste novità sono state riconfermate alcune fra le manifestazioni tipiche della tradizione locale in collaborazione con le associazioni locali e il contributo dei commercianti del Consorzio naturale Vivi Città. Non mancheranno nei mesi di luglio e agosto gli appuntamenti della rassegna Folkapuana, il 14° festival sinfonico, le manifestazioni a sfondo storico e la rievocazione della lizzatura che saranno di qualità e particolarmente curate in omaggio al 450° anno della fondazione della città di Massa. A queste iniziative si collegheranno tutta una serie di proposte avanzate dalle realtà associative e culturali locali come i concorsi di poesia, le rassegne di pittura e i progetti come “Emozioni d’Estate” che saranno una sapiente combinazione di arte, moda e spettacolo e che troveranno sede nell’incantevole cornice del Castello Malaspina. Tra musica, shopping, fiere, sagre, spettacoli culturali e balletto, l’estate 2007 offre un ampio ventaglio di proposte che potranno incontrare il gradimento di turisti e concittadini. Particolare menzione va fatta per il primo festival di circo-teatro, artisti di strada e magia chiamato Nottambula e che sarà organizzato in città ogni  venerdì e sabato del mese di luglio in collaborazione con il consorzio Vivi Città.
In conferenza stampa il Sindaco Fabrizio Neri e l’assessore alla cultura Sabino Antonioli hanno espresso soddisfazione e spiegato i criteri seguiti dall’Amministrazione nella stesura del programma.
"Non neghiamo che esistano delle difficoltà economiche e che è necessaria una politica di rigore  - ha detto il Sindaco - ma la nostra comunità e la nostra economia hanno bisogno di investire su turismo e cultura. Per essere competitivi dobbiamo puntare sulle peculiarità del nostro litorale che sono da una parte le bellezze naturali, dall’altra i servizi, le proposte culturali, la nostra storia e tradizione. Sviluppare l’accoglienza del territorio per riuscire ad  intercettare i diversi flussi turistici e accontentare un bacino di utenza il più ampio possibile è la missione che dobbiamo inseguire per poi sfruttarne appieno le ricadute in termini sia economici che occupazionali". Dello stesso parere l’assessore Antonioli che si è detto convinto di avere messo a punto un calendario ampio e di grande richiamo.

Argomenti del sito: 


Domenica 24 giugno per San Giovanni fiera e mercato straordinario in piazza Betti a marina

Un mercato straordinario con gli ambulanti aderenti al Consorzio Versilia Forte dei Marmi che espongono merce  di qualità e specialità gastronomiche locali e dell’Emilia, la tipica processione e la tradizionale benedizione degli operatori balneari.
La Fiera di San Giovanni, in programma per il  24 giugno prossimo, si terrà anche quest’anno, per il terzo consecutivo, in piazza Betti a marina ed è promossa dall’Amministrazione comunale attraverso l’assessorato alle attività produttive di Fabrizio Brizzi. Obiettivo dichiarato è quello di valorizzare questo appuntamento selezionando gli espositori, puntando sulla qualità dei prodotti per farne un mercato tipico adatto al turista straniero ma anche al visitatore curioso in cerca di particolarità e dei prodotti dell’enogastronomia locale. In collaborazione con il Consorzio Versilia Forte dei Marmi, parallelamente alla fiera verrà allestita in via Zini la rassegna di promozione territoriale e gastronomica denominata Emiliamare che offre prodotti tipici di quella regione dal parmigiano alle ciliege di Vignola e saranno organizzate una serie di iniziative collaterali con mostre fotografiche e  la musica dal vivo del gruppo di percussionisti Massamba. Dalle 21,00 lo spettacolo della luminaria delle barche in mare.
In conferenza stampa l’assessore Brizzi ha ringraziato le associazioni e le istituzioni che si sono adoperate per l’organizzazione di questa fiera a partire dal Quartiere 5, dai commercianti della Fiva Confcommercio, dagli  ambulanti aderenti al Consorzio, alle associazioni Centro Sub Alto Tirreno, Riviera Apuana e Aiatt.  “Questa Fiera che abbiamo intenzione di trasformare in un appuntamento della tradizione  - ha detto l’assessore  - cerca di intercettare un certo tipo di flusso turistico amante dei mercatini e delle curiosità locali ed è un altro modo per promuovere il nostro territorio e il commercio ambulante di qualità che fonda le proprie radici nell’arte manifatturiera e artigianale italiana

Argomenti del sito: 


Tutti gli Sport - Estate 2007. Torna l'iniziativa dell'Amministrazione per ragazzi da 3 a 18 anni. Le iscrizioni entro il 25

Una trentina di discipline sportive dal tennis al nuoto, alla boxe ma anche l’equitazione, il baseball, il basket, la scherma, la vela, il pattinaggio, l’hockey e perfino gli scacchi per chi preferisce “allenare” la mente.  Per il secondo anno consecutivo e visto il successo della prima edizione, torna “Tutti gli Sport”, l’iniziativa dell’assessorato di Fabrizio Panesi diretto da Santo Tavella che propone, per i giovani massesi in età compresa dai tre ai diciotto anni, la possibilità di cimentarsi, conoscere e appassionarsi ad una attività sportiva a costo zero. Obiettivo del progetto è quello di incentivare la pratica sportiva, far conoscere sport considerati minori e le strutture o gli impianti sportivi pubblici presenti sul territorio. Novità della stagione 2007, l’apertura delle iscrizioni anche ai giovani diversamente abili che potranno praticare i corsi di tiro con l’arco o l’atletica.
Lo sforzo dell’Amministrazione comunale, oltre la parte organizzativa gestita e curata dall’ufficio sport in collaborazione con le federazioni sportive, è stato di offrire corsi gratuiti  prevedendo unicamente il versamento di una quota  d’iscrizione simbolica di 10 euro anche a dimostrazione di un impegno alla frequenza dei corsi stessi. 
Come ha commentato in conferenza stampa l’assessore Panesi "si tratta di un vero investimento che l’Amministrazione ha deciso di fare sui nostri giovani perché l’obiettivo di un assessorato allo sport è proprio quello di far conoscere e appassionare i giovani alla pratica sportiva, promovendo l’attività sportiva anche come stile di vita. Inoltre, i ragazzi si alleneranno in strutture perlopiù pubbliche a dimostrare la grande potenzialità del nostro territorio."
Le iscrizioni sono già aperte e fino al 25 giugno prossimo gli interessati a frequentare i corsi che si terranno nei mesi di luglio e agosto, potranno richiedere tutte le informazioni  necessarie e il modello di iscrizione direttamente all’ufficio Sport a 3° piano di Palazzo Buordillon, telefonare in orario d’ufficio al numero 0585.490347 o visitare il sito Internet del comune alla voce Novità da cui potrà essere scaricata la modulistica necessaria.

Argomenti del sito: 


Nuove norme per edilizia e parcheggi. Più facile ampliare e apportare migliorie alle case

Un nuovo regolamento edilizio per ristrutturare le abitazioni apportando migliorie e una variante al PRG per realizzare parcheggi interrati sotto edifici pubblici e privati. Con questi due provvedimenti approvati nell’ultima seduta di consiglio comunale su proposta dell’Amministrazione, sarà più semplice migliorare e ampliare abitazioni a “regola d’arte” per adeguarle alle esigenze e ai bisogni della vita moderna. L’importante novità sta da una parte  nell’aver disciplinato gli interventi di rialzamento dei sottotetti per renderli abitabili evitando al contempo che si vadano a configurare nuove unità immobiliari, dall’altra l’aver contemplato la possibilità di costruire parcheggi sotterranei anche fuori sagoma rispetto alla propria abitazione.
In sintesi, la modifica apportata al regolamento edilizio oltre alla disciplina dei sottotetti regola anche la realizzazione dei servizi igienici, delle autorimesse pertinenziali degli immobili residenziali nelle aree interne al centro abitato, l’altezza dei locali adibiti ad attività commerciali, disciplina gli spazi di ristoro all’aperto e stabilisce norme per la schermatura esterna degli impianti di climatizzazione. Le modifiche al regolamento edilizio normano anche gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche e per la realizzazione di centraline Enel. Potranno essere realizzati servizi igienici, corridoi o disimpegni funzionali alle esigenze dei disabili in deroga agli indici di fabbricabilità fondiaria e territoriale ma dovranno essere rispettate le distanze dai confini, dalle strade e dalle pareti con finestre. Per le cabine Enel la distanza dai confini dovrà essere di 1,50 metri ma questi manufatti non costituiscono punto di riferimento per la misurazione della distanza dai fabbricati.  Per consentire di realizzare parcheggi interrati fuori sagoma rispetto all’abitazione è stato invece necessario approvare una parziale variante al Piano regolatore generale che, ha voluto precisare il vicesindaco Alberti “non produce effetti sulla conformità urbanistica del progetto del parcheggio interrato di largo Matteotti (Projet Financing) e non è stata pensata per questo motivo” .
L’aver concluso l’iter amministrativo con l’approvazione in consiglio comunale di  questi due provvedimenti “è  - ha aggiunto Alberti  -  una duplice  soddisfazione per l’Amministrazione. Abbiamo offerto  ai nostri concittadini nuove opportunità per ammodernare le abitazioni e, nel caso della variante per i parcheggi, anche la possibilità di  incrementare la dotazione complessiva di posti auto negli immobili così da ridurne il  fabbisogno soprattutto in città. Inoltre, sotto l’aspetto politico, la maggioranza ha dimostrato una rinnovata coesione che testimonia la volontà affrontare i problemi offrendo risposte concrete ai nostri concittadini”.

Argomenti del sito: 


Due rotatorie e la riperimetrazione del sito funzionale al nuovo progetto per l'ospedale unico. La Giunta avvia il procedimento

La Giunta Comunale, nella sessione del 14 maggio scorso, ha approvato due importanti atti per l’avvio del procedimento di variante al Piano regolatore generale che consentiranno la realizzazione di rotatorie lungo l’asse stradale di via Oliveti – via Mattei – via Casola e la riperimetrazione del sito in cui verrà realizzato il nuovo ospedale delle Apuane sulla base dell’evoluzione progettuale dell’opera.
Si tratta di due atti funzionali alla realizzazione del nuovo ospedale sia da un punto di vista  urbanistico che della viabilità generale. L’intento è quello di migliorare i collegamenti viari e la circolazione stradale anche in considerazione dei nuovi flussi di traffico veicolare che saranno indotti dalla nuova utenza.
L’unità Operativa Viabilità, sulla base delle indicazioni fornite dall’Amministrazione, ha infatti elaborato uno studio di fattibilità volto al miglioramento della viabilità di collegamento intorno alla sede in cui sorgerà il nuovo Ospedale. Si tratta di uno studio che tiene conto del maggior traffico che sarà indotto dalla realizzazione della nuova struttura ospedaliera, dell’esigenza  di aumentare la sicurezza stradale e ridurre al contempo l’inquinamento acustico ed atmosferico in tutta l’area. Il progetto prevede quindi la realizzazione di due rotatorie lungo l’asse via Oliveti – via Mattei – via Casola, la modifica del  tracciato viario di via Gorizia e la riperimetrazione dell’area che sarà direttamente interessata alla realizzazione dell’ospedale.
Gli atti licenziati dalla Giunta consentiranno di avviare il procedimento di formazione della parziale variante al Piano regolatore Generale e al Piano regolatore del Consorzio Zona Industriale per poi consentire la realizzazione delle rotatorie che snelliranno la viabilità e la circolazione stradale in tutta l’area interessata dal progetto per il nuovo ospedale unico delle Apuane.

Argomenti del sito: 


Una piccola rivoluzione nel settore commercio. Sarà più semplice aprire pub, bar, ristoranti e pizzerie

Basterà un’autocertificazione, redatta utilizzando l’apposita modulistica reperibile anche sul sito internet del Comune e se si raggiunge un punteggio tale da garantire qualità e sicurezza alla futura clientela, il nuovo locale potrà essere inaugurato con un semplice nulla osta. Sarà più facile aprire pub, bar, ristoranti o pizzerie in città dopo l’atto approvato dalla Giunta Municipale che adegua i regolamenti comunali alla direttiva Bersani e liberalizza il settore della somministrazione di alimenti e bevande. L’assessore alle attività produttive Fabrizio Brizzi ha presentato in conferenza stampa le novità che riguardano questo importante settore del commercio e, affiancato dalla dirigente Luisa Lippi, ha spiegato quali criteri dovranno possedere e che modalità dovranno seguire coloro che sono intenzionati ad investire per aprire un nuovo esercizio.
Quella annunciata da Brizzi è una piccola rivoluzione per il settore. Le 10 fasce commerciali in cui era suddiviso fino ad oggi il territorio comunale spariranno per essere sostituite da tre zone principali: il centro storico, la costa e la montagna.
Nelle zone di costa e nel centro le nuove attività, oltre ai requisiti indispensabili per legge, dovranno possedere criteri oggettivi di qualità e raggiungere almeno 15 punti, su un massimo di trenta, per poter aprire. Fra le caratteristiche richieste la possibilità di parcheggio su area privata, servizi igienici a disposizione dei clienti in misura superiore a quelli previsti dalla legge, locali adeguati all’accesso delle persone disabili, strumentazione e impianti a risparmio energetico o biocompatibili, locali insonorizzati. Per incentivare gli investimenti nella zona montana o comunque nelle periferie non sarà necessario ottenere un punteggio minimo e si potranno aprire esercizi una volta in possesso dei requisiti previsti per legge.
Come ha precisato l’assessore " le nuove regole valgono solo per le nuove aperture e per agevolare i futuri investitori l’amministrazione metterà a disposizione modulistica e ogni altra informazione sul sito trasparenza del comune".
Per ulteriori informazioni o chiarimenti è intanto possibile rivolgersi direttamente agli uffici del settore attività produttive, all’Urp o collegarsi al sito www.comune.massa.ms.it.

Argomenti del sito: 


Posti auto, galleria commerciale e un ascensore per il castello. La Giunta avvia importanti interventi per il centro città

Ristrutturare e riqualificare l’area dell'ex mercato prevedendo un numero di parcheggi per circa 240  auto e la realizzazione di una  galleria commerciale. Il futuro della struttura che fu sede del mercato ortofrutticolo è stato definito dalla Giunta Municipale con un atto che è il via libera alla ristrutturazione dell’area che può essere ri-progettata grazie all'adozione di una variante al piano regolatore.  Nel piano delle opere pubbliche presentato dall’amministrazione il costo previsto per la progettazione e riqualificazione del centro storico è di circa 15 milioni di euro. Visto che si tratta di una somma difficilmente reperibile in quanto la disponibilità di accesso ai mutui è di  9 milioni di euro, l’amministrazione ipotizza di ricorrere allo strumento del projet financing per la realizzazione delle opere più importanti. Questo strumento rende infatti possibile realizzare opere di interesse pubblico senza oneri finanziari per l’ente che affida al privato la progettazione e la realizzazione di un’opera in cambio della sua gestione per un periodo convenzionato. Come spiegato in conferenza stampa dal vicesindaco Stefano Alberti, il progetto di risanamento e riutilizzazione dell’ex mercato ortofrutticolo è inserito nelle linee programmatiche dell’amministrazione comunale e l’avvio del procedimento per la variante al piano regolatore ha reso ora possibile pensare di ricorrere al projet per la realizzazione della struttura. "Offrendo la possibilità di rialzare la struttura per realizzare fino a due piani in più - ha detto l’assessore - la proposta diventa appetibile anche  per il privato e l’amministrazione coglie l’obiettivo più volte dichiarato di garantire alla città un adeguato numero di parcheggi cintura che diano risposte concrete al bisogno di posti auto dei cittadini che frequentano il centro storico". Con un procedimento analogo di variante al piano regolatore la Giunta ha avviato altri due importanti interventi come quello riguardante l’ascensore per il  castello Malaspina e il raddoppio del Parcheggio di via Prado. "La linea dell’amministrazione - ha aggiunto Alberti  - è quella di risanare, ampliare e riqualificare tutta la zona del centro offrendo opportunità di crescita per  la città anche da un punto di vista commerciale e turistico. In questa ottica si inserisce il progetto dell’ascensore per il castello che è stato pensato per renderne fruibile l’accesso ad un numero crescente di residenti e turisti>>.  

Argomenti del sito: 


Teatro Anch'Io, la rassegna che porta sul palco attori diversamente abili, torna al Guglielmi da sabato 2 giugno

Teatro Anch’io” è la rassegna teatrale che porta sul palcoscenico compagnie di attori diversamente abili in lotta contro il disagio psichico e la malattia ma che riescono a confezionare spettacoli del tutto simili per professionalità e impatto a quelli inseriti nelle più classiche e “normali” stagioni di prosa. La terza edizione della biennale che si terrà al Guglielmi da sabato 2 fino a venerdì 8 giugno è stata presentata in comune alla presenza del Sindaco Fabrizio Neri, dell’assessore Maurizio Morelli, dell’onorevole Fabio Evangelisti,  del professor Remigio Raimondi, di Azzurra Baldi e Annamaria Glavina della compagnia Sognando.
La Biennale che permette alle persone solitamente tenute ai margini della società di impegnarsi ed esprimersi attraverso l’arte teatrale, ha ottenuto prestigiosi patrocini a partire da quello della Presidenza della Repubblica fino a quello della Presidenza del Parlamento europeo. Da sabato 2 giugno al Guglielmi, per una settimana intera, saliranno sul palco varie compagnie provenienti da tutta Italia con spettacoli toccanti e divertenti come Sinbad, capitano impegnato in un viaggio fantastico tra apparenza e realtà o le Baccanti di Euripide incentrata sugli aspetti dell’incontro tra umano e divino o, ancora, la commedia Caviale e Lenticchie della compagnia di casa “Sognando”.
In conferenza stampa il dottor Raimondi, direttore del dipartimento di salute mentale di Massa, ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa ricordando il filo sottile che separa la pazzia dalla normalità e l’assessore Morelli, visibilmente emozionato, ha portato l’esempio di un amico d’infanzia morto in seguito alla malattia che ha dovuto subire anche l’umiliazione di una triste emarginazione sociale.  A concludere la rassegna, il 7 giugno all’Astor, sarà il film-documentario “Dall’altra parte del cancello” realizzato dal vincitore di Sanremo Simone Cristicchi che sarà presente all’iniziativa. Un convegno sul tema al palacongressi di  MareMontiMarmo chiuderà il 9 giugno la manifestazione.

Argomenti del sito: 


Bilancio positivo per la stagione di prosa. Il successo premia il Guglielmi e l'investimento dell'Amministrazione

E’ stato un crescendo di successi per la stagione teatrale di prosa del Guglielmi che ha chiuso con un bilancio tutto in positivo e un consistente incremento di pubblico rispetto all’anno precedente.
L’Amministrazione comunale rappresentata dall’assessore Sabino Antonioli e Fondazione Toscana Spettacolo per voce della presidente Simonetta Pecini, hanno presentato in conferenza stampa il bilancio della stagione tirando le somme e valutando l’attività svolta in funzione, soprattutto, del valore sociale e culturale che il teatro assolve.
L’assessore Antonioli ha voluto ringraziare pubblicamente la città e tutti gli appassionati che hanno seguito gli appuntamenti in cartellone con attenzione ed ha rivolto un particolare apprezzamento ai giovani che si sono fatti affascinare dal teatro e che hanno seguito anche gli appuntamenti collaterali trasformando il Guglielmi in un luogo della città, aperto e frequentato, anche al di fuori dei singoli spettacoli.
Dati alla mano, rispetto alla stagione 2003/2004, quella precedente la chiusura del teatro per lavori di ristrutturazione, la stagione 2006/2007 ha riscontrato un incremento di pubblico pari al 29,49%. Alla riapertura, l’anno scorso, l’affluenza, su trenta rappresentazioni è stata di 11.145 spettatori mentre per la stagione attuale il numero complessivo degli spettatori è salito a 12.084, quasi 1000 in più, con un aumento del 9% circa. Nel numero sono stati sommati gli abbonati, il pubblico cioè “fidelizzato”, ma anche i nuovi spettatori che sono passati da 517 a 662.
Il Guglielmi si è quindi guadagnato la ribalta fra i primi teatri della Toscana per l’importanza del cartellone, il numero delle rappresentazioni (dieci spettacoli per tre serate ciascuno) e, soprattutto, per la presenza di spettatori che riesce ad attrarre, facendo registrare in alcune occasioni il tutto esaurito.
Come ha commentato la presidente di Fondazione Pecini, tra gli spettacoli che hanno riscosso maggior successo, di sicuro, Tootsie, intreccio tra teatro e cinema, con Marco Columbro e Chiara Noschese diretti dall’abile e geniale Maurizio Nichetti, con oltre 1400 spettatori e il tutto esaurito per tre sere consecutive.  Seguono a ruota, il danzatore Raffaele Paganini che sembra aver instaurato con Massa un feeling particolare e che ha inaugurato anche la serie di appuntamenti pomeridiani di incontri con il pubblico dove gli artisti si sono mostrati nel loro lato più umano e cordiale regalando agli appassionati un occasione in più per conoscere il mondo dello spettacolo anche oltre la performance sul palcoscenico.
Tra le rappresentazioni di richiamo, certamente , il Metodo Gronholm del catalano Jordi Galceran che ha portato sul palco la moglie e musa del Roberto nazionale Nicoletta Braschi che ha scelto Massa per il suo debutto e la sua prima vera esperienza sul palco diretta da Cristina Pezzoli.
Alla rassegna I classici nostri contemporanei sia l’assessore Antonioli che la presidente Pecini, hanno voluto dedicare una riflessione a parte. La seconda edizione ha proposto quest’anno quattro spettacoli di ricerca e innovazione su testi classici messi in scena da compagnie formate da giovani che hanno raccolto consensi e premi dalla critica più autorevole. Con 1.018 presenze rispetto alle 551 del 2006, con una media di 255 spettatori rispetto ai 184 della prima edizione con gli abbonati saliti da 74 a 124, la rassegna ha riscosso il successo sperato che è anche frutto di un investimento sulla valorizzazione dei testi classici attraverso il rapporto con il mondo della scuola, gli studenti e un altro fulcro della cultura cittadina come la biblioteca civica. Il teatro in biblioteca e la biblioteca a teatro per una lettura dello spettacolo che andava in scena in compagnia di attori, giornalisti e frequentatori della biblioteca, ha dato la possibilità di far conoscere e promuovere tutti gli aspetti dell’attività teatrale con approfondimenti sui testi, gli autori, le scenografie.

Argomenti del sito: 


Corsi estivi di Basket e Volley tenuti da grandi campioni. Opportunità per i giovani massesi

Il Beach Volley e il Jam Camp Basket Ball, due corsi sportivi estivi per ragazzi dai 9 ai 21 anni, si terranno in provincia dal 24 al 30 giugno prossimo grazie ad un’ iniziativa dell’assessorato allo sport di Fabrizio Panesi elaborata di concerto con nomi di spicco nel campo del basket quali  Roberto Milocco e Enrico Tenerini. Speciali insegnanti di questi corsi saranno grandi atleti della pallavolo e della pallacanestro che cercheranno di trasferire ai ragazzi le tecniche del  loro sport preferito. Le “super” lezioni si terranno presso i padiglioni del complesso fieristico di CarrararFiere e presso la Torre Fiat di marina di Massa che ospiterà gli allievi in arrivo da fuori provincia.
Fra gli insegnati campioni quali Francesca Piccinini, Valerio Vermiglio, Veronica Angeloni, Fabio Vullo e il mitico cronista del basket Dan Peterson.
I “camping” hanno un costo complessivo di 430 euro comprendente anche il vitto e l’alloggio. Per i ragazzi massesi interessati invece il prezzo dei corsi sarà di soli 80 euro grazie all’intervento dell’Amministrazione e agli sconti concessi dagli organizzatori della Icaro Eventi.  Tutti coloro che si iscriveranno entro il 30 maggio, inoltre, riceveranno in omaggio un paio di scarpette e un completo da gioco da veri campioni. Come ha commentato l’assessore Panesisi tratta di una bella opportunità per i nostri giovani sportivi che potranno godere di questo speciale evento che viene  per la priva volta ospitato in provincia. L’Amministrazione comunale crede nell’importanza dello sport non solo come pratica per il benessere e la salute ma anche come mezzo educativo per la trasmissione ai giovani di sani valori. Non è un caso  - ha poi concluso Panesi - che si sia voluto   cogliere questa occasione e l’Amministrazione si sia fatta promotrice dell’iniziativa che fin dagli anni ottanta è sempre stata organizzata a Salsomaggiore”. 

Argomenti del sito: 


Siglato in consiglio comunale il patto di gemellaggio tra Massa e Nowy Sacz

E’ ufficiale. La città di Massa ha una nuova città gemella che si “aggiunge” alle storiche Bad Kissingen e Vernon . Si tratta di Nowy Sacz in Polonia, una cittadina di circa 87mila abitanti e capoluogo dell’omonima provincia nella regione di Malopolska circondata dai boschi dei monti Sadecki a circa trenta chilometri dal confine con la Slovacchia.
Giovedì 17 maggio, nella sala del Consiglio Comunale convocato in forma solenne, il Sindaco Fabrizio Neri e il Presidente della provincia polacca Stanislaw Wanatowicz, hanno formalmente suggellato il patto di gemellaggio davanti alle autorità civili e militari della provincia ed ad una platea di studenti in rappresentanza di alcune scuole cittadine.
La cerimonia ha ufficializzato un impegno di amicizia e cooperazione tra le nostre due comunità e amministrazioni che prevede la promozione di scambi culturali, sportivi e scolastici ma anche commerciali e turistici con un importante impegno al muto soccorso in caso di cataclismi o calamità naturali.
Il Presidente Andrea Ofretti ha aperto la seduta straordinaria del Consiglio lasciando la parola al Sindaco Neri che prima di dare lettura del Patto ha ricordato il senso di questo gemellaggio nato nello spirito di cooperazione europeo per la costruzione di un percorso comune fra città volto alla realizzazione di una Europa unita fatta dai popoli e dalle genti. "L’obiettivo  - ha infatti sottolineato il Sindaco – è quello di incrementare la conoscenza tra le genti al fine di garantire una sempre maggiore aggregazione fra comunità e contribuire alla costruzione della cittadinanza europea attiva ".
Dopo gli interventi di Neri e del presidente Wanatowicz è stata data lettura integrale del Patto prima in lingua italiana e poi in quella polacca e si è passati alla firma ufficiale e solenne del gemellaggio.
Alla fine della cerimonia lo scambio dei doni tra i due vertici istituzionali: il Sindaco Neri ha donato ai gemelli un’opera in marmo realizzata dagli studenti del corso d’arte e restauro dell’Istituto Felice Palma intitolata “L’Incontro” mentre, a nome della città di Nowy Sacz, il Presidente ha consegnato al Sindaco un dipinto raffigurante un’antica fontana della contea polacca  di Krynica famosa per le sue acque termali. Oltre al presidente della provincia di Nowy Sacz la delegazione polacca era rappresentata dal segretario Witold Kozlowski, da Andrzej Zarych e da Cezary Burtak.
Dopo l’ufficialità un incontro conviviale fra le autorità istituzionali ha concluso il rito previsto dal cerimoniale per il gemellaggio. 

Argomenti del sito: 


10 Aprile:l'Amministrazione celebra il 62° anniversario della Liberazione di Massa

Spettacoli canori della tradizione popolare, musica e stand nelle strade cittadine, momenti di riflessione culturale con l’organizzazione di incontri-dibattito e la celebrazione de 62° anniversario della Liberazione di Massa dalle forze nazifasciste, il 10 aprile prossimo, con una seduta solenne del Consiglio Comunale a partire dalle ore 9,30 a palazzo civico. L’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Anpi Fivl e la Provincia, ha messo in campo una serie di manifestazioni e iniziative che ruotano attorno al tema della Resistenza e che si svolgeranno lungo tutto il mese di aprile fino al 25 compreso, quando, a Turano, si correrà l’ormai storico, Gran Premio della Liberazione.
Come ha ricordato in conferenza stampa il ViceSindaco Stefano Alberti che ha curato l’organizzazione delle manifestazioni, è stato costituito un Comitato per seguire e proporre iniziative intorno al tema della memoria nell’intento di avvicinare i giovani, le scolaresche e quanta più gente possibile,  ai valori della libertà e della democrazia trasformando le ricorrenze storiche in occasioni di festa per tutta la città. Tradizione e folklore lasceranno di volta in volta spazio ad iniziative di più ampio approfondimento culturale su aspetti storici o tipici della vita sociale massese  con il coinvolgimento e la partecipazione delle associazioni partigiane e la collaborazione di giovani artisti e di circoli cultuali.
Il 10 aprile, alla seduta solenne del consiglio comunale è prevista l’orazione ufficiale del senatore Raimondo Ricci, vicepresidente dell’Anpi nazionale. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 16,00 nelle piazze e strade cittadine verranno allestiti stand e angoli per la musica a cura dell’Anpi-giovani mentre la sala del consiglio, dalle ore  17,30, ospiterà la presentazione del libro scritto da Angela Maria Fruzzetti in collaborazione con Rossana Lazzini “Maria ha detto sì- Le donne si raccontano”. L’onorevole Elena Emma Cordoni introdurrà l’incontro cui parteciperanno il Vicesindaco Alberti, l’assessore Maurizio Morelli e l’assessore provinciale alla cultura Lara Venè. La giornata di celebrazioni terminerà al teatro Guglielmi con un concerto spettacolo gratuito di canti popolari e del lavoro a partire dalle ore 21,00.
In programma dal 10 al 25 aprile una serie di incontri di lettura nelle scuole medie e elementari cittadine incentrato sul libro di Tina Anselmi “Zia, parlami della Resistenza” e la realizzazione di murales presso l’immobile Cat. Il 24 aprile al Gugliemi andrà in scena lo spettacolo teatrale “Erano tutti figli miei”di Artthr Miller   e il 25 aprile, dalle ore 10,00 a Turano, il GP della Liberazione.
 

Argomenti del sito: 


Il 9 maggio 1950 nasce la Comunità Europea. Stamani una seduta solenne del Consiglio Comunale celebra l'evento

Stamani il Consiglio Comunale si riunisce in forma solenne per celebrare la giornata dell’Europa. Il 9 maggio 1950, quando lo spettro di una terza guerra mondiale angosciava il mondo intero, sono state gettate le basi di quella che oggi è l’Unione Europea.

Argomenti del sito: 


Per prevenire la discriminazione nei luoghi di lavoro in Comune si tiene un seminario formativo sul mobbing

Organizzato dall’assessore al personale Dina Dell’Ertole e dal Comitato D’Ente Pari Opportunità  si terrà in comune, in tre differenti moduli, domani 4 maggio, venerdì 11 maggio e mercoledì 23 maggio prossimo, un corso di formazione aperto alla partecipazione di tutti i dipendenti dell’ente incentrato sul tema del mobbing nei luoghi di lavoro al fine di fornire elementi utili a comprendere la genesi di qualsiasi forma di discriminazione a tutela della dignità di ogni lavoratrice e lavoratore.
Si intitola “Human governance ed azioni positive per prevenire la discriminazione ed il mobbing nel mondo del lavoro” ed è un seminario formativo che si avvarrà della collaborazione di alcuni fra i maggiori  esperti italiani del settore che cercheranno di trattare l’ argomento sotto l’aspetto psicologico e giuridico senza trascurare  il sistema dell’organizzazione del lavoro e gli effetti per l’aspetto sindacale o assicurativo.
Nella prima giornata seminariale di domani, dal titolo “Discriminazione e mobbing nel mondo del lavoro” oltre a inquadrare l’argomento da un punto di vista generale e del diritto, si individueranno le varie tipologie di mobbing oltre a presentare gli strumenti normativi e contrattuali previsti per prevenire l’insorgere del fenomeno nei luoghi di lavoro. Nella giornata di venerdì 11 maggio prossimo, intitolata “Mobbing: aspetti psicologici e medico legali”, il tema sarà trattato dal punto di vista medico, organizzativo e sindacale mentre nella giornata prevista per il 23 maggio, in collaborazione con il Laboratorio Lider Scuola Superiore S. Anna dell’Università di Pisa, si affronteranno gli aspetti giuridici del fenomeno.
Tra i docenti che relazioneranno sul fenomeno esperti del calibro del dottor Herald Ege Presidente dell’Associazione PRIMA, il professor Vincenzo Mayer dell’Università di Firenze, il dottor Renato Gilioli e la dott.ssa Maria Grazia Cassito della Clinica del Lavoro Luigi Devoto di Milano, la dott.ssa Emanuela Fattorini dell’ISPESL.
Ad introdurre queste tre  giornate seminariali sarà l’assessore Dina Dell’Ertole anche Presidente del Comitato D’Ente.

Argomenti del sito: 


Un pullman attrezzato per il trasporto disabili grazie alle sponsorizzazioni sociali di 58 aziende apuane

E’ un furgone Fiat ducato nuovo di zecca, otto posti più autista, attrezzato per il trasporto disabili, dotato di un elevatore idraulico per le carrozzine che possono essere accolte a bordo fino a tre contemporaneamente. Il mezzo, “griffato” con i  marchi di  alcune prestigiose aziende apuane, è stato infatti pagato grazie alle sponsorizzazioni sociali di molti inserzionisti che operano sul territorio nell’ambito di una convenzione sottoscritta tra l’Amministrazione e la Onlus MGG (Mobilità Garantita Gratuitamente) di Valdo Scanerini. La consegna del mezzo all’Amministrazione che lo utilizzerà in comodato gratuito per il trasporto dei disabili seguiti dal servizio sociale, è avvenuta nel corso di una cerimonia pubblica che si è svolta lunedì 26 marzo nell’atrio di palazzo civico alla presenza dei rappresentanti delle ditte inserzioniste, ben 58, del Sindaco Fabrizio Neri, dell’assessore alle politiche sociali Osvaldo Bennati.
Dopo la benedizione del furgone e i ringraziamenti pubblici rivolti dal Sindaco agli sponsor per la sensibilità dimostrata con questa forma di pubblicità sociale, la cerimonia è proseguita in sala consiliare dove il Sindaco e l’assessore hanno consegnato un attestato di riconoscimento ai rappresentanti delle aziende inserzioniste.
Di seguito l’elenco degli sponsor che hanno aderito al progetto:
Contri Cav. Dino & Figli s.r.l., F.lli Pegollo s.n.c. Laboratorio Marmi, F.lli Venturini E. e G. s.n.c., Ditta Franzin Davide, Marmi Vianello e C. s.a.s., Marmi M.A.R. Lazzini s.r.l., CPL Security s.r.l.,CMI s.r.l, C.E.R.M.E.C. S.p.a, C.L.M. Service s.r.l., L.M. Graniti s.r.l, NAMCO s.r.l, Turba Marmi s.r.l., DMG Infissi di G. Della Maggesa, EATON s.r.l, CLIMA SISTEM s.n.c, Bogazzi Cargo S.p.a.,Parrucchiera Padroni Annamaria, L’Oasi del Vino di Ordini N, E.F.A. s.r.l, FERMET s.r.l, IMAS Stampi s.a.s. di Fiorentini, Salumificio Europa di Gemignani R, Alluminio Sistemi s.r.l., Universal Diamond s.r.l., Rivieri Giuseppe, ALFA B s.r.l., G.S. Diamant di Giaconi Sauro, EG di Tonarelli V. e S. s.n.c., Brotini S.p.a., Le Delizie del Mare s.r.l, Le Delizie del Mare s.r.l,Marinari e Figli s.n.c., TECNEL s.r.l., NICOLI s.r.l., Tonarelli Imballaggi s.r.l., Salvay Bario e Derivati S.p.a., COILSERVICE s.r.l, T.D.A. s.r.l., Ditta Angeloni Carlo, For Trading Poggi s.r.l.,M.B. FER s.r.l, NIMAR International s.r.l., Morganti Marco s.r.l..

Argomenti del sito: 


"Il Paese dei Campanelli". Il 22 aprile al Guglielmi l'operetta di Ranzato e Lombardo

Dopo la chiusura della stagione di prosa l’Amministrazione annuncia un nuovo importante appuntamento per gli appassionati del genere operistico. Il paese dei campanelli, l’operetta in due atti di Virgilio Ranzato e Carlo Lombardo  sarà in scena al Guglielmi il prossimo 22 AprileIl Sindaco, in conferenza stampa, ha presentato questa mattina questo nuovo appuntamento sottolineando  come l’Amministrazione intenda proseguire nell’opera di rilancio dell’offerta culturale in città facendo gravitare attorno al teatro le migliori proposte dei vari generi teatrali nell’intento di creare uno spazio polivalente per tutte le espressioni dell’arte. "Diversificare e ampliare l’offerta culturale da proporre alla collettività  - ha detto Neri – era e resta il nostro obiettivo dichiarato perché questa Amministrazione è convinta che investire in cultura sia fondamentale per il benessere di una comunità ". Ricordando una frase di Garcia Lorca secondo cui “la cultura costa ma costa molto di più l’incultura “ il Sindaco ha poi voluto precisare che malgrado le ristrettezze finanziarie che gravano sui bilanci degli Enti pubblici l’Amministrazione comunale intende continuare nella strada che ha intrapreso lo scorso anno riportando al Guglielmi la musica classica e l’opera. "Anche quest’anno – ha aggiunto – come fu lo scorso con la Vedova Allegra iniziamo col proporre un operetta che è fra le più belle e conosciute. L’obbiettivo è di lavorare far convogliare su questi progetti sinergie e contributivi privati per proporre alla nostra comunità opere di qualità". Ringraziando Banca Toscana e Monte dei Paschi che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto, il Sindaco ha lasciato la parola  al direttore dell’Orchestra Sinfonica di Massa Carrara Giacomo Loprieno per la descrizione delle caratteristiche dello spettacolo  proposto  dalla compagnia Teatro Musica Novecento.

Argomenti del sito: 


Projet financing per largo Matteotti: la parola al Sindaco

Il Sindaco fa chiarezza sulla questione del project financing per la costruzione del parcheggio interrato da 373 posti auto in largo Matteotti. Ricordando l’iter amministrativo seguito - la delibera di Giunta del febbraio 2006 con cui la proposta era stata riconosciuta di pubblico interesse, l’istruttoria degli uffici comunali sulle ipotesi progettuali pervenute in seguito al bando pubblico, l’inserimento del progetto nel Piano annuale delle Opere 2005 -  Fabrizio Neri, ribadisce che l’idea del projet non è nata all’improvviso né è un’iniziativa personale del Sindaco. "Si tratta  - puntualizza Neri - della normale conclusione di un iter trasparente e condiviso dalle forze politiche che sostengono  l’Amministrazione".
Per analizzare la proposta con la necessaria obiettività, secondo il Sindaco, non si può prescindere dal fatto che il progetto sia funzionale alle esigenze di mobilità e parcheggio nelle vie centrali di Massa. "Siamo adesso in grado - ha detto Neri - di dare un significativo riscontro a queste esigenze con un progetto realizzabile in tempi brevi e che nessuna Amministrazione è mai riuscita a portare così vicino alla meta. E’ un fatto noto che tutte le città più importanti abbiano integrato le esistenti disponibilità di posti auto con un sistema di parcheggi a pagamento, molti dei quali interrati, costruiti con totale onere a carico dei soggetti privati". Il Sindaco inoltre precisa che il progetto per Largo Matteotti è stato preceduto da un’attenta analisi dei fabbisogni di posti auto sia da parte dei residenti sia da parte delle attività commerciali ubicate nel centro cittadino. Da esperienze come quella dell’ex deposito CAT al Pomario Ducale  è venuta infattio la conclusione che solo se il parcheggio a pagamento si posiziona nell’immediato ridosso del centro e non nelle aree limitrofe, può essere garantita una percentuale di utilizzo vicina ai livelli di saturazione. La politica dei “parcheggi scambiatori”, collegati al centro con dei bus navetta, non funzionerebbe a Massa il cui centro è interamente percorribile a piedi in poche decine di minuti.
L’Amministrazione comunale ha quindi promosso la realizzazione di un  intervento che potesse risolvere  le esigenze dei residenti e quelle degli esercizi commerciali esistenti prevedendo la possibilità di istituire forme di abbonamento a prezzi competitivi senza rendere precario l’equilibrio economico finanziario di un’opera che, è bene ricordarlo, verrebbe costruita a totale carico del privato e restituita al Comune al termine di un periodo di tempo da stabilire convenzionalmente durante il quale resta al privato il totale onere della manutenzione degli impianti, dei servizi e delle infrastrutture. Da non sottovalutare poi che il progetto prevede la pedonalizzazione e la riqualificazione del tratto di viale Chiesa a monte dell’Aurelia per trasformarlo in una sorta di  “galleria commerciale a cielo aperto” della città e dello stesso Largo Matteotti finalmente liberato da una presenza ambientalmente insostenibile come quella del capolinea del CAT.
La querelle politica che si è sollevata attorno al Projet, salvo rare eccezioni, non è legata all’opportunità dell’opera ma al suo finanziamento che dovrebbe avvenire, in parte, con i proventi dei parcheggi di superficie nelle zone limitrofe del centro Città e la cui gestione dovrebbe essere trasferita ai privati. Su questo punto l’Amministrazione è ben attenta ed ha in corso approfondimenti riguardanti il piano economico-finanziario le cui risultanze saranno presto comunicate al consiglio comunale. "Su tutta la questione del Projet  - conclude il Sindaco -  abbiamo sempre seguito una linea trasparente e chiara. Chiediamo di ricevere la stessa attenzione alle nostre ragioni e non un atteggiamento di pregiudiziale ostilità, ferma restando la responsabilità delle scelte da compiere che compete ai rappresentanti eletti dei cittadini".

Argomenti del sito: 


Con il contributo del Comitato d'Ente, la Giunta istituisce il Comitato Paritetico sul fenomeno del Mobbing

E’ nato, non per caso, l’otto marzo, con l’atto di giunta numero 44, nell’anno europeo delle pari opportunità. Costituito ufficialmente nel comune di Massa nell’ambito delle forme di partecipazione previste dal contratto di lavoro, il Comitato Paritetico sul fenomeno del mobbing è il frutto del lavoro di pressione svolto all’interno dell’Ente dal Comitato Pari Opportunità che, presieduto dall’assessore Dina Dell’Ertole, già da qualche anno progetta azioni concrete per la realizzazione delle  pari opportunità in campo lavorativo e sociale. Corsi di aggiornamento professionale, indagini sullo stato di attuazione delle normative nazionali, raccolta dati, approfondimenti culturali, sostegno alle iniziative per la diffusione della cultura di genere, sono solo alcuni esempi del lavoro fino ad oggi svolto dal CPO.
Nel corso di  una conferenza stampa indetta per comunicare l’istituzione del Comitato Paritetico sul mobbing, l’attività del CPO è stata illustrata dalla Presidente davanti alle componenti del Comitato d’Ente costituito da quattro funzionarie in rappresentanza dell’amministrazione e da un pari numero di delegate in rappresentanza delle organizzazioni sindacali.
"Innanzi tutto – ha spiegato l’assessore Dell’Ertole – nel 2005 il CPO ha prodotto il piano triennale delle azioni positive come previsto da una legge del 1990 che fissa l’operatività e i principi ai quali si ispira l’azione del Comitato, poi sono stati presentati i progetti già  sottoposti al Servizio Civile Nazionale e riferiti alla tematica delle pari opportunità nel mondo del lavoro. Uno di questi, battezzato “Quest’anno giochiamo dove la mamma lavora” , è un progetto volto ad organizzare uno spazio di accoglienza all’interno dell’Ente per i figli minorio dei dipendenti quando le scuole sono chiuse, poi c’è  “Rosa e non solo” per avviare un’indagine sulle condizioni di lavoro della donna nel territorio comunale". Altri due progetti che si chiamano Cre-Azioni, per formare la cultura organizzativa dell’Ente in un ottica di genere e Di.Re, per un’indagine sulla differenza retributiva fra uomo e donna, sono già  stati presentati al Ministero delle Pari Opportunità per ottenere i finanziamenti necessari per avviare una fase di studio proprio nel nostro comune. Ma l’attività del CPO non si ferma qui. Intanto, per ottenere una maggiore visibilità e allargare la partecipazione alle sue attività, è stato aperto un link sul sito del comune ed è stato avviato un percorso di comunicazione e di informazione sulle tematiche di genere utilizzando la rete Intranet del comune attraverso la quale le dipendenti potranno segnalare, anche in forma anonima, problematiche ed eventuali discriminazioni subite sul luogo di lavoro. Per le componenti del CPO che sono Giovanna Menchetti, Lucia Bigini, Maria Grazia Ranieri, Rina Paolini, Katia Panizzi, Silvana Mariani, Angela Marongiu Angela Lenzoni, impiegate con funzioni e ruoli diversi all’interno del Comune, sono parecchie e trasversali le iniziative prodotte in questi anni dal CPO che proprio sulla  differenza e sulla diversità lavora per creare opportunità "uguali per tutti".

Argomenti del sito: 


Al tavolo provinciale della conferenza dei servizi l'Ammnistrazione disegna il futuro del trasporto pubblico locale

Migliorare la qualità del servizio per rispondere alle esigenze di mobilità dell’utenza, razionalizzare le tratte urbane ed extraurbane guardando più alla funzionalità delle corse che al chilometraggio, privilegiare lo scambio ferro-gomma e i collegamenti fra i centri di pubblica utilità e istituzionali dei Comuni limitrofi, disincentivare l’uso del mezzo proprio a favore di quello pubblico. Sono queste le premesse da cui l’Amministrazione comunale è partita per ridisegnare le reti di servizio del trasporto pubblico locale in vista del prossimo bando di gara in fase di predisposizione da parte della Provincia.
Dopo la risoluzione del contratto di servizio con CAT spa, l’Amministrazione provinciale ha promosso sull’argomento una Conferenza dei Servizi che si è svolta venerdì 13 aprile a Palazzo Ducale coordinata dall’assessore Domenico Ceccotti coadiuvato dal dirigente Giovanni Menna e dall’ing. Stefano Fresia. Erano presenti i rappresentanti di Massa, Montignoso, Carrara, Villafranca, Bagnone, Licciana. Il nostro Comune ha contribuito attivamente alla stesura del rapporto tecnico contenente le nuove linee guida della pianificazione dei servizi, grazie all’impegno dell’assessore Aldo Bugliani e del dirigente Fabio Mauro Mercadante, in stretto raccordo con il Presidente della Commissione consiliare Cesare Lorieri e in armonia con i livelli politici e tecnici del Comune di Carrara.
Già nel periodo transitorio che precede l’aggiudicazione della nuova gara, saranno intensificati i percorsi di collegamento con il Comune di oltre Foce, tra le due Marine e le due Stazioni, sfruttando le direttrici che attraversano la Zona Industriale (via Massa Avenza e via Aurelia) ma anche lungo la stessa via Foce. L’Amministrazione di Massa ha anche chiesto di migliorare i collegamenti con Ronchi-Poveromo, Montignoso e la zona di Partaccia, attivando più corse e percorsi più adeguati alle mutate esigenze di mobilità dei cittadini.
Ulteriori percorsi legati al trasferimento del capolinea da largo Matteotti a piazza della Stazione saranno inseriti nel capitolato dell’offerta di gara e considerati come elementi premiali per i progetti predisposti dalle aziende partecipanti.

Argomenti del sito: 


L'importanza delle persone come risorsa strategica. L'assessore al personale organizza un seminario per i dipendenti

Investire nella qualità della pubblica Amministrazione è indispensabile per dare efficacia ed efficienza all’azione pubblica e come ha dichiarato alla stampa l’assessore Dell’Ertole commentando i dati di un’inchiesta del Sole 24ore sui dipendenti pubblici, <<solo puntando sulle professionalità, incentivando gli effettivi meriti e i risultati, dando strumenti formativi e tecnologici adeguati si può riformare il pubblico impiego>>. In questa direzione è stato, non a caso, organizzato dall’assessore Dell’Ertole un corso di formazione che si terrà in comune, in due differenti moduli, oggi e martedì 24 aprile prossimo, aperto alla partecipazione di tutti i dipendenti dell’ente.
Si intitola “La gestione delle risorse umane nella società della conoscenza” ed è un seminario formativo che intende avviare una riflessione sull’evoluzione della gestione delle risorse umane nelle amministrazioni pubbliche per valorizzare la persona come risorsa strategica e riflettere sul cambiamento nell’organizzazione del lavoro in rapporto alle diverse richieste dell’utenza.
Contenuti del seminario condotto dalla dott.ssa Wanda Pezzi sono:
- l’evoluzione della gestione delle risorse umane nelle moderne organizzazioni del lavoro;
-  l’organizzazione come sistema di processi;
-  la risorsa umana come risorsa strategica;
-  cambiamento ed empowerment;
-  il processo di gestione delle risorse umane.
Al termine di ogni giornata seminariale i partecipanti potranno usufruire di un momento di confronto con la docente circa il ruolo di ciascuno all’interno dell’organizzazione amministrativa.
    

Argomenti del sito: 


Parte il progetto per la riqualificazione dei "Poggi". Il quartiere sarà il simbolo della lotta all'emarginazione sociale

Animazione sociale e culturale, uno sportello fisso e tante idee nuove per trasformare e migliorare lo stile di vita della popolazione che risiede nel quartiere massese dei Poggi. A un anno dall’incendio che divampò nel palazzo di  via Donne Partigiane e che costò la vita a Roberto Alberti, l’Amministrazione comunale, di concerto con quella provinciale, ha messo a punto un  progetto di riqualificazione sociale e ambientale studiato specificatamente per il quartiere diventato simbolo del degrado della periferia urbana. Il quartiere dei Poggi sarà presto oggetto di un intervento globale di riqualificazione che, basato sul modello sociale del tutoraggio, intende agire concretamente sul disagio, avvicinare la popolazione alle istituzioni, informare sui servizi esistenti e fornire risposte dirette ai cittadini che lamentano la distanza delle istituzioni dai problemi della gente comune.
Presentato in conferenza stampa dal vicesindaco Stefano Alberti e dall’assessore alle politiche sociali Osvaldo Bennati alla presenza dell’assessore provinciale Domenico Ceccotti e del consigliere Antonio Tararntino, il progetto si propone di creare un osservatorio sociale permanente nel quartiere per l’ascolto delle problematiche,  l’orientamento professionale e scolastico dei giovani, per l’informazione diretta alle famiglie sui servizi sociali esistenti,  per avviare pratiche di assistenza domiciliare e individuare il disagio prima che diventi un problema.
L’originalità del progetto sta nell’essere riusciti  a convogliare  in uno stesso programma finanziato con un contributo provinciale di 70.000 euro, tutte le forze sociali in campo: dalle istituzioni provinciali e comunali a quelle locali con il Quartiere 4, dalla scuola alla parrocchia, dall’Erp all’Asl senza dimenticare le associazioni di volontariato come la Punto d’Incontro e la Cooperativa sociale 2000 che collaboreranno per la sua  buona riuscita. "Il quartiere dei Poggi – ha ammesso il Vicesindaco – ha grossi problemi ma anche parecchie potenzialità e risorse con punti di eccellenza che con questo progetto intendiamo valorizzare. Partirà a breve anche la riqualificazione edilizia del quartiere e il palazzo di via Donne Partigiane sarà ristrutturato a partire dal tetto dove sarà eliminato l’amianto per una più moderna ed ecologica copertura che sfrutterà il sistema del fotovoltaico."
Per valutare se e in che misura il progetto raggiungerà risultati concreti è stato creato un tavolo di coordinamento e sono già state messe a punto una serie di iniziative collaterali di animazione sociale e culturale come cineforum, tornei sportivi e uscite di gruppo . "Si tratta di un  progetto innovativo  - ha spiegato l’assessore Bennati  - che intende passare da un concetto di welfare ( stato sociale) uguale per tutti ad un intervento il più possibile mirato, calibrato sulle problematiche specifiche di un quartiere e della gente che lo abita, con tutor che si occupano di volta in volta di singoli, famiglie, gruppi" . L’importanza della collaborazione tra Comune e Provincia è stata sottolineata dal consigliere provinciale Tarantino mentre l’assessore Ceccotti ha parlato della valorizzazione del terzo settore e di come il progetto Poggi si inserisca perfettamente nell’ambito delle politiche regionali per l’inclusione sociale che tendono a promuovere i diritti di cittadinanza attiva identificando i processi negativi da rimuovere e quelli positivi da promuovere.
 

Argomenti del sito: 


Il bilancio di un anno di attività e gli impegni per il futuro. Il Sindaco fa il punto con i giornalisti.

Un anno di lavoro, i progetti approvati, gli atti  trasmessi dalla Giunta alla valutazione del  Consiglio, i problemi affrontati e risolti, i programmi per il 2007. Il Sindaco, nella tradizionale conferenza stampa di fine anno, ha fatto il punto delle cose fatte e di quelle da fare annunciando gli obiettivi dell’Amministrazione Comunale per il nuovo anno . 
<<Abbiamo seminato bene – ha esordito Neri – e già dai primi mesi di quest’anno si vedranno i risultati di questo lungo e laborioso lavoro di programmazione >>.
Partendo da una stoccata alle finanziarie del governo Berlusconi che Neri ha definito << limitanti per gli Enti locali che si sono visti tagliare fondi e sono stati imbottigliati da una logica miope del risparmio dove gli investimenti nelle ricapitalizzazioni di aziende pubbliche erano inclusi fra le spese che incidevano sul patto di stabilità >> il Sindaco ha poi elencato i più importanti atti su cui ha lavorato l’organo esecutivo come il piano strutturale, il piano di zonizzazione acustica, la variante al piano di recupero alberghiero, l’avvio del cantiere per la realizzazione del nuovo ospedale, la trasformazione dell’Asmiu in Spa, gli studi per migliorare la viabilità e la qualità urbana con la progettazione e la realizzazione delle rotatorie.
Fra i risultati raggiunti nel 2006 Neri ha voluto ricordare il recupero di alcuni edifici  scolastici di competenza comunale come i nidi e le materne e i lavori di ampliamento e manutenzione straordinaria eseguiti nei cimiteri delle frazioni montane. <<Si trattava di operare alcune scelte - ha commentato il Sindaco - così abbiamo investito buona parte delle risorse di bilancio  in questi settori convinti che il senso sociale di una comunità si veda dalla qualità e dalla cura in cui vengono tenuti i beni pubblici>>. La stessa logica è stata seguita nella programmazione degli interventi di manutenzione stradale e riqualificazione urbana. Nel 2007 partiranno una serie di cantieri per il  lavoro preparatorio fatto durante l’anno e grazie al contratto di servizio con l’ASMIU e la trasformazione della azienda in spa, l’obiettivo è di raggiungere  l’ottimizzazione nel servizio di spazzamento e raccolta.
Altri importanti atti licenziati dalla Giunta sono stati il Regolamento delle attività di cava che si armonizza alla legge regionale evitando che si possano aprire “cave di sassi”; la ricapitalizzazione di  IMM ed Erika; la collaborazione con il Consorzio Zona; tutto voluto con l’intento di stimolare promozione, innovazione e ricerca a sostegno dell’impresa lapidea, artigianale, della nautica e della meccanica che sono il volano dell’economia locale.
Fra gli argomenti all’ordine del giorno e per il prossimo futuro, il Sindaco ha indicato la gara per quello che viene chiamato il  “global service manutentivo” cioè l’affidamento ad un unico soggetto dei lavori di manutenzione stradale sul territorio, la valutazione e lo studio del piano economico e finanziario per il progetto di pedonalizzazione di via E. Chiesa, la tematica Cat per migliorare la qualità del trasporto pubblico oltre ai tavoli di concertazione con Enti e associazioni del territorio sui grandi temi di interesse sovracomunale come il Porto di marina di Carrara e le infrastrutture viarie. Sul quadro politico, il consolidamento dell’Unione a Massa e la costruzione di un grande Partito Democratico sono gli obiettivi che vedono l’impegno convinto di Neri. <<L’importante -  ha concluso il Sindaco -  è che il percorso verso la costruzione del nuovo partito sia il più partecipato possibile, si deve lavorare affinchè vi si possano riconoscere le espressioni e le esperienze politiche di chiunque voglia portare il proprio contributo. Non importa quanto tempo ci vorrà, ci sono le condizioni perché si vada avanti >>.

Argomenti del sito: 


Nominato dal Sindaco, il dottor Michele Pastore è il nuovo Segretario Generale del Comune

Il Sindaco ha nominato Segretario Generale del Comune il dott. Michele Pastore. Si è così conclusa la procedura, avviata secondo le normative di legge, di individuazione del nuovo segretario generale dell'Ente dopo la cessazione dall’incarico del dott. Francesco Fontanazza.
Il dott. Pastore,  originario di Gravina di Puglia e attualmente segretario generale presso il comune di Nardò  (Lecce), è laureato in Scienze Politiche e assumerà servizio a Massa il prossimo primo febbraio.
Il Sindaco coglie l’opportunità di ringraziare per il servizio prestato il  dott. Massimo Tognocchi, vice segretario e dirigente d’Area dell’Ente, cui è stata attribuita la reggenza della Segreteria Generale nel periodo di vacatio.

Argomenti del sito: 


Con il progetto LEXI-PATION l'iter per l'adozione del Piano Strutturale sarà partecipato e anche informatizzato

Il Comune di Massa ha ottenuto un finanziamento comunitario dalla DG “Information Society and Media” a fronte di un progetto intitolato “E Participation in the context of legislative processes”, promosso da un consorzio formato insieme alla Città Stato di Amburgo, alla Prefettura di Salonicco, al Comune di Alston (Inghilterra) con due società di software, la greca Altec di Salonicco e la tedesca TuTech di Amburgo.
Il progetto ha una durata di 12 mesi a decorrere dal 1° gennaio 2007 e prevede per il Comune di Massa un contributo a fondo perduto di € 34.127,34 a fronte di spese ammissibili per € 45.503,12 costituite per  la gran parte (€ 39.960,00) dai costi del personale coinvolto nelle attività.
A parte il vantaggio di tipo finanziario, l’opportunità che ne deriva per il nostro Comune è duplice: da un lato ricevere gratuitamente l’installazione e contribuire alla sperimentazione di un sistema informatico dedicato alla valorizzazione della partecipazione popolare alle scelte amministrative, dall’altro collaborare, in modo originale e innovativo, alle iniziative avviate dalla Regione Toscana (Assessore Fragai) per una proposta di legge sulla partecipazione che nella nostra provincia hanno già trovato spazio nel “Town Meeting” che si è svolto l’8 novembre scorso  presso Carrara Fiere.
Il ruolo del nostro Ente consisterà nel valorizzare il momento partecipativo all’interno dell’iter di formazione del Piano Strutturale. Saranno intraprese azioni per il coinvolgimento attivo dei cittadini interessati, dei comitati, delle forme organizzate e delle rappresentanze di categoria del mondo produttivo, dei lavoratori e dell’associazionismo.
Dalla Finlandia (Tampere) al Brasile (Porto Alegre) sono già nati alcuni esempi di quella che viene definita  “urbanistica partecipativa” ma la principale differenza con Massa è che non sarà semplicemente una variante o una nuova opera pubblica ad essere “assoggettata al giudizio” della popolazione ma il ridisegno complessivo dell’assetto urbano e infrastrutturale della città di Massa a distanza di molti decenni dall’ultima pianificazione generale.

Argomenti del sito: 


Questione Antenne: l'Amministrazione avvia trattative con i gestori

Come annunciato ai cittadini riuniti nei comitati “Anti Antenna”, in seguito all’Ordine del Giorno del Consiglio Comunale votato all’unanimità il 30 gennaio scorso, il Sindaco ha promosso un incontro tra amministratori comunali e i rappresentanti dei Gestori della Telefonia Mobile.
Attraverso il citato ordine del giorno, l’Amministrazione Comunale era invitata a concordare con i Gestori una moratoria nella attuazione del Piano per la Telefonia Mobile, attivando con urgenza un tavolo di concertazione con i Gestori, al fine di individuare, per le stazioni radio base non ancora installate, una localizzazione tale da rappresentare, caso per caso, la migliore soluzione possibile sotto i profili dell’impatto sociale ed urbanistico.
Al tavolo, tenutosi presso la Sala Giunta la scorsa settimana, erano presenti, in rappresentanza della l’Amministrazione Comunale,  il Sindaco  e l’Assessore all’Ambiente Giorgio Raffi oltre al dirigente Fabio Mauro Mercadante.
Altamente qualificata anche la rappresentanza dei 5 Gestori – oltre a Telecom, Vodafone, H3G e Wind, era infatti presente Ericsson società che installa le stazioni radio base di Wind -  con i loro massimi vertici a livello regionale od interregionale.
La discussione è stata lunga e approfondita ma i Gestori hanno concordato sulla necessità di una maggiore concertazione.
Per l’installazione delle stazioni radio base non ancora progettate, i Gestori  si sono dichiarati disponibili alla  valutazione da parte del Comune anche di parametri di natura urbanistica e sociale che da ora in avanti andranno ad aggiungersi a quelli sanitari ed elettromagnetici, obbligatori per legge e già presi in considerazione in passato con la acquisizione da parte del Comune  dei preventivi  pareri favorevoli di Arpat ed Asl.
Resta per ora aperto il problema delle antenne già autorizzate (c.d. cantieri aperti), ovvero in attesa di autorizzazione ma la cui progettazione abbia già acquisito tutti i pareri favorevoli di legge.
Per tali situazioni i Gestori hanno chiesto una pausa di riflessione in considerazione degli oneri di spesa già sostenuti.
E’ stato così previsto di tenere a breve un nuovo incontro con l’Amministrazione cui seguiranno incontri con i singoli gestori per esaminare, caso per caso, tutte le problematiche evidenziate dal Consiglio nel citato Ordine del Giorno. Si profila una “calendarizzazione” delle nuove autorizzazioni in seguito ad una procedura più complessa ed articolata che autorizzi l’installazione di una nuova stazione radio base soltanto dopo una approfondita ed accurata valutazione di tutte le emergenze  presenti sul territorio che andrà ad ospitarla

Argomenti del sito: 


Rivoluzione in vista per il sistema di raccolta dei rifiuti: in arrivo le Piazzole Ecologiche

E’ iniziata  una nuova era nel servizio di raccolta della spazzatura. Per molti aspetti una vera e propria rivoluzione. Il Sindaco e il presidente Asmiu Adriano Tongiani hanno presentato sabato 10 febbraio in conferenza stampa il progetto Piazzole Ecologiche che cambierà l’aspetto e il servizio di raccolta dei rifiuti urbani in città. L’obiettivo di Amministrazione e Asmiu è migliorare e incrementare la raccolta differenziata, agevolare i cittadini quando si recano presso i cassonetti a gettare la spazzatura, razionalizzare ed economizzare il servizio. Una novità significativa anche perché la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti pesano sul bilancio comunale per circa 12 milioni di euro l’anno .
Per illustrare la nuova filosofia del sistema di raccolta rifiuti è sceso in campo lo stesso Sindaco Fabrizio Neri che aveva posto al Presidente Asmiu questo studio fra gli obiettivi di mandato e che in conferenza stampa ha chiesto la collaborazione di tutta la cittadinanza la cui partecipazione è fondamentale per il buon esito del progetto.
Tutto il territorio comunale, escluso il centro storico, dove è invece previsto di attivare la raccolta porta a porta, sarà dotato di piazzole ecologiche cioè zone di territorio ben delimitate e studiate dal punto di vista urbanistico, in cui saranno posizionati almeno quattro contenitori per la raccolta selezionata dei rifiuti. I contenitori per vetro, rifiuti organici, multimateriali recuperabili (plastica, lattine) e un contenitore per l’indifferenziata saranno posizionati vicini e in punti del territorio raggiungibili a piedi dai cittadini che dalle loro abitazioni non dovranno camminare per più di 300 metri cumulando l’andata al ritorno. Le piazzole saranno in parte collocate dove ora già si trovano i cassonetti e in parte realizzate ex novo in luoghi di facile accesso e lungo un percorso viario che lasci ai  mezzi meccanici che effettuano la raccolta lo spazio adatto per le manovre senza arrecare intralcio al traffico. Allo scopo di individuare il punto ottimale per la realizzazione delle isole ecologiche l’Asmiu ha intrapreso uno studio accurato impiegando software all’avanguardia e raccogliendo una serie di dati sulla distribuzione e il numero di cassonetti presenti ad oggi sul territorio comunale considerando inoltre le nuove norme del codice della strada e la quantità ideale di cassonetti per una città come Massa. Il numero di abitanti, le attività economiche presenti sul territorio, il fatto che esita una diversa distribuzione della popolazione nei mesi estivi rispetto agli invernali, l’aumento del traffico in certe stagioni, i percorsi viari che dovranno fisicamente compiere i cittadini dalla loro abitazione, l’esigenza di rendere decorose le piazzole, tutto in uno studio che Tongiani ha definito "uno strumento conoscitivo all’avanguardia e in futuro utilizzabile anche per altri scopi dalla stessa Amministrazione comunale". Come ha aggiunto il Sindaco Neri " visto che il problema della distribuzione dei cassonetti è legato alla qualità della vita cittadina e può suscitare proteste e disagi, tutta l’operazione di nuovo posizionamento sarà preceduta da una fase di consultazioni dirette con i cittadini che attraverso i Quartieri saranno informati e sollecitati ad intervenire  per apportare suggerimenti, proposte ed eventuali modifiche nella collocazione delle  zone individuate dagli esperti". I tempi di realizzazione di questa rivoluzione quindi non saranno brevissimi. Entro la fine dell’anno dovrebbe concludersi la fase delle discussioni quindi inizierà la realizzazione delle piazzole che in qualche caso potrebbero comportare anche mini-variazioni urbanistiche .
L’obiettivo finale è realizzare in tutto il territorio circa 600 isole ecologiche, sostituire circa 2400 cassonetti per 1,8 milioni di euro di  investimento solo per il rinnovo del parco contenitori.

Argomenti del sito: 


Pagine