Arte e cultura

Villa della Rinchiostra

Residenza di campagna dei Cybo Malaspina, la villa della Rinchiostra fu fatta costruire alla fine del XVII secolo da Teresa Pamphili sposa del duca Carlo II. L'edificio progettato dai Bergamini, architetti di corte, ripropone il contrasto di colori del palazzo ducale, rosso e bianco. La sobria facciata principale si affaccia su quel che rimane di un giardino all'italiana, oggi parco pubblico. Il retro della villa conserva un ricco ed elegante loggiato sorretto da colonne di marmo. Alla villa erano annesse scuderie, vigneti e agrumeti.

Data ultima modifica: 
Lun, 12/09/2016

Argomenti del sito: 


Il Rifugio antiaereo della Martana

Venerdì 21 luglio ore 21:00 al Rifugio della Martana in via Bigini,in occasione dell'ottantesimo dell'assassinio dei Fratelli Rosselli:
inaugurazione della Mostra storiografica e fotografica  sui Fratelli Rosselli e presentazione del libro "Carlo e Nello Rosselli.Testimoni di Giustizia e Libertà", a cura di Valdo Spini, Clichy editore, Firenze. Ne parleranno con l'autore, Michele Finelli e Stefano Radice

********************************************

Data ultima modifica: 
Gio, 20/07/2017

Argomenti del sito: 


Il Duomo

La chiesa di San Francesco di origini trecentesche fu oggetto di particolare attenzione da parte dei principi di Massa. Alberico I volle che custodisse le tombe di famiglia e alla fine del ' 600, il cardinale Alderano Cybo fece dono alla cappella del Santissimo Sacramento di una porzione d'affresco del Pinturicchio.

Data ultima modifica: 
Lun, 26/10/2015

Argomenti del sito: 


Piazza Mercurio

E' la piazza "antica" della città, in origine piazza popolare del mercato.

La piazza fu ridisegnata nelle forme attuali nel Cinquecento, all'epoca della fondazione di "Massa Nova " voluta da Alberico I Cybo Malaspina. Il marchese dedicò la piazza al dio pagano Mercurio, protettore di commerci e scambi. Nel 1556 la dotò di una fontana e di una statua del dio.

Data ultima modifica: 
Lun, 26/10/2015

Argomenti del sito: 


Piazza Aranci

Nel 1807 Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone e duchessa di Massa, dispose l'abbattimento dell'antica chiesa di San Pietro che nascondeva parte della facciata del Palazzo Ducale. Nasceva "piazza Grande" che nel 1815 fu incorniciata da una suggestiva ed originale duplice fila di aranci. La piazza divenne da allora simbolo della città, conosciuta in quegli anni per il clima mite e per le coltivazioni di agrumi.

Data ultima modifica: 
Lun, 26/10/2015

Argomenti del sito: 


Il Teatro P.A. Guglielmi

Inaugurato nel 1886, il teatro Guglielmi sostituì il secentesco teatrino di corte interno al palazzo Ducale, piccolo ed ormai inadeguato alle esigenze di una città in crescita.

Dedicato al musicista di natali massesi Pietro Alessandro Guglielmi (1728-1804) considerato anche un grande compositore dell'opera buffa napoletana.

L'edificio fu progettato in stile neoclassico dall'architetto Vincenzo Micheli.

Data ultima modifica: 
Lun, 26/10/2015

Argomenti del sito: 


Resistenza 1943-1945 Mostra permanente

logo Mostra

Mostra permanente della città di Massa. Resistenza 1943-1945 -  Via Bassa Tambura – ex Deposito   CAT
info:  tel 0585 490500
e-mail:eleonora.vecchione@comune.massa.ms.it
Visite guidate a cura dedel Comune e di A.N.P.I   Sezione Linea Gotica- Patrioti Apuani-Massa. Prenotazioni: 329 0227861
ingresso gratuito

L'allestimento della mostra rappresenta i protagonisti e gli avvenimenti storici della Resistenza negli anni 1943-1945 nella città di Massa.

Data ultima modifica: 
Gio, 27/07/2017

Argomenti del sito: 


Abbonamento a RSS - Arte e cultura